Rugby, Sei Nazioni 2016: i dieci nomi nuovi dell’Italia ai raggi X

10616640_10153211575013662_1262936870090942978_n-e1453920077436.jpg

Andries van Schalkwyk, alla prima convocazione italiana


Jacques Brunel non ha risparmiato esperimenti per le convocazioni del suo ultimo Sei Nazioni alla guida dell’Italia. Il ct francese ha incluso ben dieci uncapped nella lista dei trentuno azzurri chiamati, tra cui due nuovi equiparati in terza linea. Vediamoli nel dettaglio.

Andrea Lovotti
Luogo di nascita: Piacenza
Data di nascita: 28/07/1989
Altezza: 183 cm
Peso: 111 kg
Ruolo: pilone sinistro
Nazionali: Italia Emergenti, U20, U19, U18
Il favorito per indossare la maglia numero uno, almeno per l’esordio di Parigi contro la Francia. Il pilone piacentino sta svolgendo un lavoro egregio alle Zebre da una stagione e mezza a questa parte, diventando il titolare fisso di una squadra che fa del pack il suo punto di forza e, soprattutto, in costante crescita negli ultimi mesi. Presenze stagionali: 13

Matteo Zanusso
Luogo di nascita: San Donà di Piave (VE)
Data di nascita: 09/04/1993
Altezza: 180 cm
Peso: 119 kg
Ruolo: pilone sinistro
La grande rivelazione delle ultime due stagioni è invece il sandonatese del Benetton Treviso, capace di prendersi le luci della ribalta con grande naturalezza e con grande sacrificio. In mischia chiusa garantisce probabilmente meno affidabilità di Lovotti, ma in campo aperto si sta confermando anche in questa stagione (dopo essere stato forse il miglior trevigiano di quella passata) un fattore di notevole importanza. Presenze stagionali: 16

Ornel Gega
Luogo di nascita: Lezhe (Albania)
Data di nascita: 24/03/1990
Altezza: 180 cm
Peso: 103 kg
Ruolo: tallonatore
Nazionali: Italia Emergenti
Il nativo albanese non ha certamente brillato nei suoi primi mesi in Pro12, ma Jacques Brunel ha deciso di puntare ugualmente sul giocatore del Benetton Treviso viste condizioni fisiche non perfette di Ghiraldini e il grave infortunio occorso a Manici. Si gioca un posto in panchina con Giazzon. Presenze stagionali: 10

Braam Steyn
Luogo di nascita: 02/05/92
Data di nascita: Cradock (Saf)
Altezza: 193 cm
Peso: 110 kg
Ruolo: numero otto
Nazionali: Sudafrica Under 20
Uno dei due nuovi equiparati portati in nazionale da Jacques Brunel. Nei suoi tre anni trascorsi in Eccellenza ha vinto tre scudetti (uno con Mogliano, due con Calvisano), ma la realtà del Pro12 è ben diversa da quella del domestic italiano e giovane sudafricano lo sta ancora pagando sulla propria pelle con prestazioni altalenanti. Le potenzialità per fare bene, tuttavia, non manca. Presenze stagionali: 15

Andries van Schalkwyk
Luogo di nascita: Bloemfontein, Sudafrica
Data di nascita: 21/12/1984
Altezza: 194 cm
Peso: 108 kg
Ruolo: terza linea
Di fronte agli equiparati, tanti appassionati ed addetti ai lavori storcono inevitabilmente il naso, ma il numero otto delle Zebre non può che rappresentare un caso eccezionale nonostante l’età non lo renda un elemento granché futuribile. Eppure, il sudafricano potrà essere di grande aiuto a Jacques Brunel in un periodo di vacche magre anche in terza linea (sia per elementi a disposizione che per le loro condizioni atletiche), per cui non sarebbe uno scandalo vederlo subito con una maglia da titolare sulle spalle allo Stade de France. Presenze stagionali: 14

Jacopo Sarto
Luogo di nascita: Zevio (VR)
Data di nascita: 15/07/1990
Altezza: 191 cm
Peso: 108 kg
Ruolo: terza linea
Nazionali: Italia Emergenti, U19
Una convocazione meritatissima per il flanker padovano, probabilmente il giocatore che più di tutti è migliorato rispetto alla scorsa stagione, quando sembrava quasi un oggetto misterioso. Ad oggi, invece, il 24enne è forse il numero sei più in forma d’Italia ed il più continuo per quanto riguarda il proprio rendimento. Dopo i fratelli Bergamasco, inoltre, Jacopo formerà una nuova coppia di fratelli tutta azzurra con Leonardo. Presenze stagionali: 14

Edoardo Padovani
Luogo di nascita: Venezia
Data di nascita: 15/05/1993
Altezza: 189 cm
Peso: 90 kg
Ruolo: mediano d’apertura
Nazionali: Italia Emergenti, U20, U18
Il futuro della cabina di regia azzurra passa anche da lui. Insieme ad Allan e Canna, il veneziano sembra essere uno dei prescelti per indossare la maglia numero 10 negli anni a venire, un possibile privilegio che il 21enne si sta guadagnando a suon di buone prestazioni e anche di buone percentuali al piede. Presumibilmente si giocherà la maglia da titolare con Canna. Presenze stagionali: 14

Tommaso Castello
Luogo di nascita: Genova
Data di nascita: 14/08/1991
Peso: 95 kg
Altezza: 184 cm
Ruolo: centro
Nazionali: Italia Emergenti, Under 20
24 anni da compiere e ancora in Eccellenza, forse un po’ immeritatamente. Il genovese è uno dei migliori centri (se non il migliore) del massimo campionato italiano, nonché il capitano dei campioni d’Italia di Calvisano. La sua convocazione, tuttavia, è una vera e propria sorpresa principalmente per il fatto che in Pro12 militano ragazzi come Sgarbi, Bacchin e Matteo Pratichetti. Presenze stagionali: 13
Mattia Bellini
Luogo di nascita: Padova
Data di nascita: 08/02/1994
Altezza: 193 cm
Peso: 93 kg
Ruolo: ala
Nazionale: Italia U18, U19, U20
Uno dei talenti più interessanti dell’Eccellenza. Ha già fatto intravedere le proprie qualità nelle apparizioni da permit player con la maglia delle Zebre, per poi confermarsi con il Petrarca successivamente. Ala moderna, forte fisicamente e dotato di un ottimo spunto. Il prossimo anno potrebbe passare in Pro12. Presenze stagionali: 8
David Odiete
Luogo di nascita: Reggio Emilia
Data di nascita: 23/02/1993
Altezza: 180 cm
Peso: 86 kg
Ruolo: ala/estremo
Nazionali: Italia Emergenti/Italia 7s/U20/U18/U17
Forse la convocazione più bizzarra di Jacques Brunel. L’utility back reggiano, di fatto, non era mai stato preso in considerazione durante le annate disputate alle Zebre in Pro12, mentre è stato chiamato dopo aver disputato una prima parte di stagione estremamente positiva in Eccellenza, a Mogliano. Per il 21enne si tratta di una grande occasione per maturare forse in maniera definitiva. Presenze stagionali: 8

 

Lascia un commento

Top