Golf, Qatar Masters: Lawrie prende il comando, bella rimonta di Renato Paratore

10425496_866367333395676_9134319621727861562_n.jpg

Paul Lawrie alla riscossa. Il 47enne scozzese balza al comando del Qatar Masters 2016 grazie ad un bel round in 66 (-6), che lo proietta in prima posizione con -11 (133 – 67 66). Sette birdie ed un solo bogey per il vincitore dell’Open Championship 1999 sul percorso di Doha, nella seconda delle tre tappe del cosiddetto Desert Swing.

Lawrie si è messo dietro Nicolas Colsaerts, secondo a -10 (134 – 66 68) dopo un eagle, tre birdie ed un bogey. Salgono in terza posizione lo spagnolo Rafa Cabrera-Bello e il francese Grégory Bourdy, che affiancano l’inglese Andrew Johnston a quota -9. Irrompono nella Top 10 gli svedesi Pelle Edberg e Johan Carlsson ed uno dei grandi big presenti in Qatar, Sergio Garcia, sesti (-8) insieme all’inglese Tommy Fleetwood e al danese Thorbjorn Olesen. Cedono subito il passo i due leader di ieri: Pablo Larrazabal retrocede in 11esima posizione (-7) a causa di un 72 (Par), mentre Louis Oosthizen fa peggio con 73 (+1) ed è 20esimo a -6.

Supera il taglio con una straordinaria rimonta Renato Paratore, che sembrava essere eliminato dopo il 75 di ieri. Il romano, invece, tira fuori un grandissimo 66 (-6) e risale 59 posizioni fino alla 46esima, a -3 (141 – 75 66). L’azzurro è riuscito risalire grazie ad una performance praticamente impeccabile, grazie a sette birdie ed un solo bogey.

Continua a collezionare eliminazioni Matteo Manassero (+2), unico altro italiano impegnato in gara fin qui.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit Federgolf

Tag

Lascia un commento

Top