Calcio – Serie A, 21esima giornata: Napoli a Genova, Juve-Roma il big match

Dybala-Juventus-Calcio-Pagina-FB-Dybala.jpg

Vincere per continuare a sperare. Soltanto i tre punti rilancerebbero nella corsa verso la salvezza il Frosinone di Stellone. Penultimi a -6 dalla zona salvezza, i ciociari ospiteranno nell’anticipo della 21^ giornata l’Atalanta di Edy Reja, squadra partita benissimo ma calata vistosamente dal mese di dicembre in avanti. Dati per spacciati sin da agosto, i gialloblu hanno mostrato lacune zemaniane in difesa, subendo 45 gol in queste 20 giornate. Diverso invece il discorso per la fase offensiva dove, nonostante i 22 gol (poco più di uno a partita), i laziali hanno fatto vedere cose interessanti come la rete da manuale del calcio segnata contro il Napoli da Sammarco.

Chi invece mostra sia bel gioco che equilibrio è l’Empoli di mister Giampaolo. Considerato da almeno un decennio come uno dei migliori allenatori italiani in circolazione, il tecnico di Giulianova ha finalmente trovato la sua isola felice nella città toscana. Maccarone e compagni se la vedranno nella seconda sfida di domani con un Milan rinvigorito dal successo con la Fiorentina. Proprio i viola affronteranno nel match dell’ora di pranzo della domenica il Torino di Ventura. Incontro da non fallire per rimanere aggrappati alla lotta scudetto.

Nelle partite delle 15.00 l’Inter, contro il Carpi, cercherà di riscattare le ultime due sconfitte casalinghe contro Lazio e Sassuolo mentre la capolista Napoli volerà a Genova per sfidare la Sampdoria di Montella. Lo farà con Sarri in panchina, punito dal Giudici sportivo con due giornate  da scontare tuttavia in Coppa Italia. Niente mano pesante per l’ex tecnico dell’Empoli, con i tifosi partenopei che devono mettere da parte il favorevole precedente Scopigno . Nel 1970 l’allenatore del Cagliari venne infatti squalificato addirittura cinque mesi per delle ingiurie verso il guardalinee: “Meglio così. Sta arrivando l’inverno, in tribuna c’è più caldo che in panchina” fu la risposta del Filosofo che quell’anno regalò al capoluogo sardo uno storico scudetto, il primo di una squadra del sud.

Sempre nel pomeriggio domenicale derby emiliano tra Sassuolo e Bologna, con i neroverdi pronti a consolidare la sesta piazza, e Palermo-Udinese, partita che vedrà l’esordio sulla panchina rosanero di Guillermo Barros Schelotto. Chiudono il programma pomeridiano Lazio-Chievo e Verona-Genoa.

Punta all’undicesima vittoria consecutiva invece la Juventus. Qualche dubbio di formazione per Allegri che avrà a disposizione tutti i titolari, a partire da Barzagli, assente dalla fine del 2015 per un fastidio al polpaccio sinistro. Per quanto riguarda i giallorossi, vedremo sicuramente un 4-2-3-1, marchio di fabbrica del tecnico di Certaldo. Da trequartista potrebbe disimpegnarsi Radja Nainggolan, l’ercolino sempre in piedi belga pronto a ricoprire il ruolo che fu di Perrotta nella prima avventura capitolina di Spalletti. Pjanic verrà arretrato in regia mentre in attacco fiducia a Edin Dzeko.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto pagina fb Dybala

francesco.drago@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top