Speed Skating, Campionati italiani assoluti 2015: titoli tricolore per Giovannini e Lollobrigida

10441368_10206791546819097_8082299937292041914_n.jpg

Nella due giorni dedicata ai Campionati italiani assoluti Allround di speed skating sull’anello di ghiaccio di Baselga di Pinè, i titoli sono andati ai favoriti della vigilia: Andrea Giovannini (Fiamme Gialle) e Francesca Lollobrigida (CS aeronautica).

Giovannini si è imposto nelle specialità dei 5000m (6’38″38) e dei 1500m mentre ha ottenuto la terza posizione nei 500m in 37″30 vinta da Mirko Nenzi in 35″90 davanti a Francesco Tescari in 37″25. Nel computo complessivo delle prove, tenendo conto anche dei 10000m vinti da un brillante e sorprendente Fabio Francolini (14’03”), il 22enne padrone di casa ha conquistato la vittoria finale davanti a Nicola Tumolero e Luca Stefani. Da sottolineare, appunto, gli ottimi riscontri del vice campione del mondo della mass start sia nella gara citata che nei 5000m, autore del quarto crono in 6’45″40. Tra le gradite sorprese si aggiunge anche il giovane Davide Ghiotto che ha ben impressionato nei 5000m (6’44″86, terza piazza e primato personale) e nei 10000m (14’07”, terzo e personal best migliorato di 50 secondi). Consistente anche Tomulero che grazie ai tre secondi posti nei 1500, 5000 e 10000 metri (record personale in 14’06”) ha ottenuto la piazza d’onore nella classifica generale alle spalle di Giovannini.

Al femminile è stato un autentico dominio di Francesca Lollobrigida, vittoriosa su tutte le distanze (500, 1500, 3000 e 5000 metri) confermando un buono stato di forma e che l’allenamento in Olanda comincia a dare i frutti sperati. Nei 500m la Lollobrigida si è imposta in 40″99 precedendo di 1 decimo Francesca Bettrone (41″09) e la giovanissima Deborah Grisenti, classe ’98, (41″37). I 1500m, come detto, sono stati altro territorio di conquista per la skater romana in 2’04”, miglior crono mai ottenuto sul ghiaccio italiano alla sua seconda prova dell’anno in questa specialità,  mettendosi alle spalle la specialista Bettrone , apparsa in fase calante di condizione, e la junior Noemi Bonazza. 3000 e 5000 metri sono solo una formalità per Francesca che ottiene l’ennesimo successo agli Assoluti. Un dato statistico importante, a chiosa, è rappresentato dall’incremento del numero degli atleti che hanno preso parte alla competizione: 17 skater uomini (di cui 13 dal pattinaggio a rotelle) e 9 skater donne (4 dal mondo delle rotelle). Un incremento dovuto proprio alla “diaspora” dalle rotelle, legata ad un’ambizione crescente di questi ragazzi che vogliono cimentarsi in contesti ancor più prestigiosi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Foto di Roberto Sighel

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top