Nuoto, Europei vasca corta Netanya 2015: Orsi apre e chiude! Due ori, 17 medaglie totali

Marco-Orsi-nuoto-foto-pagina-fb-fin-deepbluemedia.jpg

E’ un Bomber d’oro. E finalmente! Marco Orsi doveva vincere e ha vinto: suoi, di potenza pura, i 100 stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta di Netanya (Israele) dopo la beffa dell’argento nella mezza distanza per l’arrivo sbagliato. Un 46”05 nella gara regina distante un solo centesimo dal suo record italiano che non lascia scampo agli avversari: secondo il belga Pieter Tiemmers (46”61), terzo il polacco Sebastian Szczepanksi (46”87). E’ il suo primo titolo individuale internazionale della carriera.

L’Italia sale dunque a quota sei successi nella felice rassegna continentale e, addirittura, sa migliorarsi ulteriormente. Il bottino di 18 podi Eindhoven 2010 non cade, ma il muro dei 14 di Herning 2013, l’ultima edizione, è invece superato grazie a Simone Sabbioni che nei 50 dorso, dopo il record italiano di 23”23 in semifinale, continua a volare: 23”09 per prendersi l’argento ex aequo con il britannico Christoph Walker-Hebborn dietro al polacco Tomasz Polewka (22”96). Manco a dirlo, per il romagnolo è l’ennesimo primato nazionale.

E ci sono anche le staffette per sorridere e completare l’opera a quota 17 medaglie complessive. La 4×50 mista femminile è infatti bronzo in 1’45”73 dietro a Olanda (1’44”85) e Svezia (1’45”34), quella maschile domina agevolmente ed è il settimo e ultimo oro azzurro in 1’31”71 davanti a Russia (1’32”17) e Bielorussia (1’33”21). Il dt Cesare Butini schiera Elena Gemo (26”95), Martina Carraro (30”06), Silvia Di Pietro (24”98) ed Erika Ferraioli (23”74) e testa il potenziale quartetto olimpico degli uomini con Simone Sabbioni (23”29), Fabio Scozzoli (25”88), Matteo Rivolta (22”19) e il neo campione dei 100 sl Marco Orsi (20”35).

Nei 100 farfalla Ilaria Bianchi e Silvia Di Pietro sfiorano il podio: l’emiliana che fu campionessa del mondo nel 2012 è quarta in 56”45, due soli centesimi dalla tedesca Alexandra Wenk che segue le fuoriclasse Sarah Sjoestroem (Svezia, 55”03) e Jeanette Ottesen (Danimarca, 55”68), mentre la romana rivelazione di questi Europei è quinta con personale di 56”63 e primo sub 57” della carriera. Sjoestroem e Ottesen vanno a medaglia anche nei 50 stile libero in cui Erika Ferraioli è sesta peggiorandosi leggermente rispetto alla semifinale (da 24”19 a 24”25), ma a mettere la mano davanti a tutte questa volta è l’olandese Ranomi Kromowidjojo, che torna al successo ed esulta in 23”56.

Forse ci si aspettava qualcosa di più da Diletta Carli nei 400 stile libero: la toscana chiude ottava in 4’03”36, stamattina aveva nuotato quasi un secondo in meno. Settima, ma con progresso cronometri, Erica Musso (4’02”28). Sul podio ci sono la britannica Jazmin Carlin (3’58”81) e le ungheresi Katinka Hosszu (3’58”84) e Boglarka Kapas (3’59”02). Sfuma dunque l’en plein di ori per Iron Lady, che ne porta comunque a casa sei.

Ilaria Scarcella è quinta con il record personale di 2’21”25 – abbassato da 2’22”58, salto in avanti notevole – nei 200 rana in cui Giulia De Ascentis fu quarta e poi bronzo in seguito alla squalifica per doping di Yulia Efimova due anni fa. La russa non c’è a Netanya, così come la sua nemica lituana Ruta Meilutyte, e ne approfitta per vincere l’oro la belga Fanny Lecluyse in 2’18”49. Argento per la russa Maria Astashkina (2’19”69) e bronzo per la turca Viktoria Gunes (2’19”73).

Laszlo Cseh può essere considerato l’uomo dei campionati: ennesimo titolo nei 200 farfalla con un 1’49” netto che vale anche il record europeo. Sul podio ci sono anche il danese Viktor Bromer in 1’51”62 e lo svedese Simon Sjoedin in 1’52”89. Rivale mancato di Marco Orsi nei 100 stile libero, il russo Sergei Fesikov vince come da pronostico i 100 misti in 52”00. Argento per l’israeliano Yakov Yan Toumarkin (52”62) e bronzo per il greco Andreas Vazaios (52”67). Un podio strano per una gara strana. 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Fin/DeepBlueMedia

One thought on “Nuoto, Europei vasca corta Netanya 2015: Orsi apre e chiude! Due ori, 17 medaglie totali”

  1. Luca46 scrive:

    Credo sia il miglior bottino negli europei di vasca corta. Sono mancati dei nomi importanti ma i nostri sono stati bravissimi a cogliere le occasioni con riscontri cronometrici davvero lusinghieri. Bella Italia !!!

Lascia un commento

Top