LA VENERE DELLE NEVI! Dorothea Wierer è perfetta e trionfa nell’individuale di Oestersund

Doro.jpg

E pensare che non doveva neanche esserci, per un malanno che le aveva fatto saltare l’esordio in staffetta di domenica. Migliorata negli ultimi giorni, si è presentata alla partenza odierna ed ha fatto il capolavoro. Dorothea Wierer si aggiudica la sua prima gara di Coppa del Mondo nella 15 chilometri individuale ad Oestersund, in Svezia. Prova mostruosa da parte dell’azzurra che, tenendo un buon passo sugli sci, ha messo in mostra una performance straordinaria al poligono, chiudendo con zero errori e soprattutto tempi di rilascio rapidissimi. L’avevamo tanto attesa, ci eravamo andati vicinissimi nelle scorse stagioni, salendo più volte sul podio, ma finalmente è arrivata: dopo quasi 16 anni l’Italia al femminile torna a vincere nel massimo circuito internazionale (l’ultima era stata Nathalie Santer il 15 gennaio del 2000). Un’apertura di Coppa davvero inaspettata e fantastica per il Bel Paese che, viste le premesse, può davvero ben sperare per tutta l’annata.

I tanti errori delle avversarie al poligono, visto il format di gara, hanno favorito l’impresa azzurra. Secondo posto per la francese Marie Dorin Habert: la 29enne di Lione è stata di gran lunga la più performante sugli sci, ma ha commesso due errori sul secondo poligono, andando comunque a chiudere a soli 14” dalla nostra rappresentante. Benissimo l’ucraina Olena Pidhrushna, autrice di una gara splendida, conclusa con lo 0 e, soprattutto, sul podio (37.8 da Wierer). Al quarto posto la norvegese Tiril Eckhoff, ultimo spauracchio per la Wierer, che ha gettato via una possibile vittoria all’ultimo poligono (43.3 il suo distacco). Buona gara anche per la ceca Gabriela Soukalova che, in testa per gran parte della gara, ha commesso un errore nell’ultima fase di tiro, chiudendo a 48.7 da Dorothea, quinta. Lontanissima l’attesissima Kaisa Makarainen: sempre performante sul fondo, la finlandese ha commesso addirittura 5 errori chiudendo fuori dalle migliori 20.

Non una gran prova per le altre tre azzurre impegnate: la migliore è stata Federica Sanfilippo, ottima per tre quarti di gara, 30ma (3 errori). Fallosissime Karin Oberhofer e Nicole Gontier (rispettivamente sei e sette errori) entrambe fuori dalle prime cinquanta.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Serge Schwan FISI

3 thoughts on “LA VENERE DELLE NEVI! Dorothea Wierer è perfetta e trionfa nell’individuale di Oestersund”

  1. Gaiacave scrive:

    Mitica, fantastica, eccezionale e soprattutto bellissima….
    Era ora che vincesse la sua prima gara e speriamo sia solo l’inizio
    Come ha detto lei stessa, l’influenza si è fatta parecchio sentire negli ultimi due giri, soprattutto nell’ultimo dove ha perso su tutte.
    Come ha detto Ambesi nella telecronaca di ES, una Wierer da 90% al poligono, può ambire anche alla Coppa.
    E’ prestissimo, ma la speranza c’è….
    Grazie Dorothea!!!!!

  2. Luca46 scrive:

    I frutti di un duro lavoro. Se lo merita tutto e ancor di più quando afferma che è un successo di tutta la squadra. Esemplare e niente di più vero.
    Quest’anno gli sport invernali già alle prime battute ci stanno regalando emozioni indescrivibili. Non voglio svegliarmi assolutamente.

  3. ale sandro scrive:

    Proprio una venere Dorothea, davvero fantastica.
    Almeno tra le migliori se non ha il miglior tempo al poligono, poco ci manca. Dalle ultime gare pre-stagionali immaginavo fosse in grande condizione, i problemi di influenza non l’hanno condizionata. Da tempo ci andava sempre vicino alla vittoria di Coppa , ci voleva proprio.
    Ora la sprint, dove anche le altre azzurre potranno provare a riscattarsi, esclusa la Sanfilippo che ha chiuso in zona punti.

Lascia un commento

Top