Freestyle, skicross: Chapuis e Zacher vincono la prima a San Candido

Freestyle-Jean-Frédéric-Chapuis-FIS-Freestyle-Skiing.jpg

Lo skicross ha disputato quest’oggi la prima delle due gare previste sulla pista italiana di Innichen / San Candido, valida come quarta tappa della Coppa del Mondo 2015/2016.

Dopo aver dominato le qualificazioni, il francese Jean-Frédéric Chapuis ha confermato il proprio dominio su questo tracciato, vincendo tutte le gare disputate fino alla finale. Il campione olimpico ha così messo a segno l’ottava vittoria in Coppa del Mondo, la seconda consecutiva, precedendo sul traguardo il canadese Brady Leman, sul podio per la terza volta in stagione. Oltre la ventesima posizione nelle qualificazioni, l’austriaco Johannes Rohrweck ha sorpreso tutti andando a centrare il suo secondo podio in carriera. Al di là della vittoria di Chapuis, la Francia ha piazzato anche altri due uomini nelle posizioni di vertice: Bastien Midol ha preso parte alla finale, chiudendo quarto, mentre Terence Tchiknavorian ha chiuso al settimo posto assoluto al termine di una finale di consolazione vinta dallo sloveno Filip Flisar, campione mondiale in carica.

Da notare l’eliminazione del canadese Christopher Delbosco, che si presentava da leader della classifica, ai quarti di finale, mentre lo svedese Victor Öhling-Norberg, tornato in gara dopo l’infortunio di inizio stagione, non ha superato gli ottavi di finale. Gli ottavi di finale sono stati fatali anche all’unico azzurro presente al maschile, Marco Tomasi.

La gara femminile ci ha invece riservato una sorpresa, con la svedese Anna Holmlund, grande favorita, che si è classificata seconda: la detentrice della Coppa del Mondo, prima in classifica anche quest’anno, è infatti stata superata dalla ventisettenne tedesca Heidi Zacher, che in carriera vantava solamente una vittoria risalente a quattro anni fa. Va detto, però, che Zacher aveva già centrato il podio in due occasioni sulla pista italiana. Il podio è completato dall’altra svedese Sandra Näslund, mentre la francese Alizée Baron ha chiuso al quarto posto. La finale B ha invece attribuito la quinta posizione alla ceca Andrea Zemanová.

Ricordiamo che la canadese Marielle Thompson, campionessa olimpica in carica, è caduta ieri nelle qualificazioni, e non ha dunque preso parte alla gara. Sulle condizioni fisiche della nordamericana permangono dubbi, mentre l’azzurra Debora Pixner non ha superato i quarti di finale, destino condiviso con la campionessa mondiale Andrea Limbacher (Austria).

Domani si replicherà sempre sulla pista di San Candido con gli stessi protagonisti: Chapuis ed Holmlund saranno ancora i favoriti, con gli azzurri Tomasi e Pixner che proveranno a fare meglio di oggi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FIS Freestyle Skiing (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top