F1, Sergio Marchionne: “Fornire i motori alla Red Bull sarebbe stato pericoloso per la Ferrari”

Marchionne-F1-FOTOCATTAGNI.jpg

Nelle ultime ore di questo 2015, il Presidente della Ferrari Sergio Marchionne ha ribadito, come viene riportato su autosport.com, la propria posizione in merito la mancata concessione dei motori alla Red Bull. Il massimo dirigente del Cavallino Rampante ha ammesso candidamente che la fornitura dei propulsori alla Casa di Milton Keynes avrebbe rappresentato un pericolo per la competitività della Rossa: “In passato, abbiamo dovuto fare i conti con tante incertezze nella nostra struttura e colmare il gap tecnologico rispetto ai nostri competitors – ha detto Marchionne – Per questa ragione, impegnarci a fornire le nostre power unit ad un Team che ha grande conoscenze e competenze in ambito telaistico avrebbe rappresentato un pericolo per la competitività della nostra macchina“.

Il mio obiettivo principale è quello di sostenere e proteggere la Ferrari – ha ribadito il Presidente della Rossa – Non sono interessato a battere la Mercedes con la Red Bull. Se qualcuno mi dice che utilizzando il nostro motore con il telaio della RB vinciamo la sfida con le frecce d’argento, io rispondo che non sono interessato. Io voglio che la Ferrari vinca!“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top