Tennis, Masters ATP 2015: niente da fare per Fognini-Bolelli. Troppo forti i Bryan

tennis-fabio-fognini-simone-bolelli-fb-fabio-fognini.jpg

Niente da fare per Simone Bolelli e Fabio Fognini, nel secondo match del Gruppo A del torneo di doppio del Masters ATP di Londra, contro i fortissimi gemelli Bryan. Gli statunitensi, numeri 1 del ranking, si sono imposti nettamente con il punteggio di 6-3 6-2 in 55 minuti di gioco. Un risultato che pone fine all’avventura dell’accoppiata italiana alle Finals londinesi.

Un autentico dominio quello del duo californiano contro i nostri portacolori. Americani perfetti al servizio nel primo set  con il 100% dei punti ottenuti con la prima di servizio e l’81% con la seconda. Percentuali che parlano da sole sulle difficoltà di Simone e Fabio che non hanno mai avuto possibilità di mettere in difficoltà i propri avversari, conquistando la miseria di 2 punti nei turni in battuta dei Bryan. Statistiche impietose che giustificano il 6-3 della prima frazione in 27′.

Nel secondo set il calvario per Fognini e Bolelli continua, incapaci di imporre il proprio gioco in risposta ed in balia dei meccanismi perfetti di una coppia che domina il circuito ATP da ormai 10 anni. Un break in apertura è il colpo di grazia per le flebili speranze degli azzurri che vedono scappare gli statunitensi da subito. Troppa frenesia e sfiducia per i nostri portacolori, quasi insofferenti nella manifesta superiorità dei numero 1 del mondo. Errori e meriti degli avversari che si mixano dando luogo ad un 6-2 in 28′ che, come detto, sancisce la definitiva uscita di scena dei giocatori italiani dal Masters. Fabio e Simone che, comunque, disputeranno il loro ultimo incontro contro Bopanna/Mergea, già qualificati alle semifinali per aver battuto Murray/Peers.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: Federtennis-Tonelli

Twitter: @Giandomatrix

 

Lascia un commento

Top