Bob e skeleton, Coppa del Mondo: apertura in grande stile ad Altenberg, tanto spettacolo

16A8106.jpg

Si è aperta ad Altenberg, in Germania, la Coppa del Mondo di bob e skeleton. Tanto spettacolo sul catino tedesco: sorprese, rimonte strepitose, successi casalinghi e anche un po’ d’Italia. Andiamo a vedere nel dettaglio le cinque gare che si sono disputate.

La disciplina più appassionante, il bob maschile, non ha deluso le aspettative del pubblico teutonico. Francesco Friedrich, campione del Mondo del 2, si è andato a prendere un doppio successo e la vetta della classifica generale. Due rimonte in due giorni per il 25enne di Pirna che sabato si è sbarazzato nel 2 di Oskars Melbardis, grande favorito della vigilia, mentre domenica ha battuto i due compagni di squadra Nico Walther e Maximilian Arndt. Parlavamo di luci azzurre: Simone Bertazzo ha ottenuto un discreto 14mo posto nel due, giungendo addirittura settimo nel quattro, con una strepitosa prima manche (era quarto) assieme a Costa, Ughi e Fontana. Tra le donne invece la sorpresa più grande del week-end: tutti si aspettavano Elana Meyers Taylor che invece non è mai stata in gara. Torna al successo Kaillie Humphries, campionessa olimpica. La canadese ha battuto la belga Elfje Willemsen e l’altra americana Greubel Poser.

Nello skeleton invece situazione praticamente opposta tra uomini e donne. Se al maschile ci sono delle gerarchie prestabilite, con la solita lotta tra Lettonia (i fratelli Dukurs) e Russia (Tretiakov e Tregybov), tra le donne mancano dei veri e propri fenomeni e c’è grande equilibrio. Martins Dukurs ha ripreso da dove aveva finito, anche se ha dovuto faticare davvero tanto per battere (in rimonta) i due russi. Discreto 16mo posto per Mattia Gaspari: obiettivo migliorarsi nelle prossime gare. Primo successo in carriera per la britannica Laura Deas che ha sconfitto le giovanissime tedesche Tina Hermann e Jacqueline Loelling.

Appuntamento, settimana prossima, a Winterberg.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Ken Childs

Lascia un commento

Top