Rugby, Mondiali 2015: un grande Canada non basta, la Francia dilaga nel finale

12072731_682308458536835_4493631798920782191_n-1.jpg

Il Canada si conferma una squadra rognosa anche contro la Francia, che è costretta a soffrire oltre un’ora contro i Canucks nella terza giornata dei Mondiali 2015. I Bleus, ancora una volta poco brillanti, vincono largamente 41-18 ma devono sudare sette camicie per imporsi e fare bottino pieno.

Eppure, dopo 29` i transalpini erano già sul 17-0 con le mete di Fofana e Guirado ed un piazzato di Michalak. Sembra una passeggiata, ma in tre minuti i canadesi mettono le cose in chiaro e dimostrano di essere una squadra tutt’altro che sconfitta. Prima DTH van der Merwe, con una splendida giocata sul restart, poi Carpenter sempre dal calcio d’inizio ribaltano il punteggio e portano il tabellino sul 17-12 al 34`. Slimani, prima dell’intervallo, firma la meta del 24-12, ma Hirayama nella ripresa porta con due piazzati nuovamente i suoi sotto break, sul 24-18. Michalak riporta a +7 la Francia, ma i Bleus non riescono mai a sottomettere i nordamericani, che disinnescano le poche armi francesi e cercano anche di rendersi pericolosi. La maggiore esperienza e profondità dei galletti, però, viene fuori e al 67` Papè chiude i conti e trova anche il bonus. Il punto esclamativo poi è dell’esordiente Remi Grosso per il 41-18 finale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Foto: pagina Facebook FFR

Tag

Lascia un commento

Top