MotoGP, il teatro dell’assurdo: per il Mondiale Valentino Rossi dovrà tifare…Marc Marquez!

Rossi-Lorenzo-Marquez-2-FOTOCATTAGNI.jpg

Il Mondiale MotoGP assomiglia sempre più al teatro dell’assurdo. Leggendo questo articolo, ne avrete la conferma…

Alea iacta est. Il dado è tratto, come disse il Divo Giulio Cesare attraversando le sponde del fiume Rubicone. Indietro non si può tornare. Lo sa bene Valentino Rossi, caduto nella trappola di Marc Marquez con un gesto che non si può cancellare. Così come la penalizzazione subita.

Finché c’è vita, tuttavia, c’è speranza. Il Mondiale è fortemente compromesso, ma ancora possibile per il Dottore. Certo, dovranno verificarsi una serie di circostanze favorevoli, tuttavia in una gara secca, soprattutto nell’ultima della stagione, può sempre accadere di tutto.

Rossi partirà dall’ultima posizione in griglia, ovvero venticinquesimo. Dovrà recuperare 24 posizioni per vincere il Mondiale: il secondo posto, infatti, gli garantirebbe il titolo. Si tratta di un’impresa titanica e francamente impossibile in condizioni normali. Ammettendo la superiorità di Honda e Yamaha, il 36enne di Tavullia, con una rimonta indiavolata, potrebbe in qualche modo risalire la china, battere anche le Ducati ed arrampicarsi fino al quarto posto (ma non sarà così facile). Ammesso che ci riesca, magari ad una manciata di giri dal termine, il distacco accumulato dai vari Jorge Lorenzo, Marc Marquez e Daniel Pedrosa sarebbe certamente incolmabile.

Guardando le possibili combinazioni che consentirebbero a Rossi di laurearsi campione (clicca qui per saperne di più), ci si accorge di come potrebbe bastare un piazzamento dal quarto al sesto posto, a patto che Lorenzo finisca terzo. Cosa significa questo? Che Valentino dovrebbe confidare in una doppietta della Honda a Valencia (avvenuta una sola volta in questa stagione, al Sachsenring)! Ovvero, fare il tifo per Marc Marquez, sperando che il catalano (oltre a Daniel Pedrosa) termini la sua corsa davanti al 28enne maiorchino. E’ davvero lecito anche solo sperare in una soluzione di questo tipo? Dopo quanto accaduto ieri, davvero Marquez gradirebbe regalare il Mondiale all’odiato rivale italiano? Forse solo nel teatro dell’assurdo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@oasport.it

FOTOCATTAGNI

One thought on “MotoGP, il teatro dell’assurdo: per il Mondiale Valentino Rossi dovrà tifare…Marc Marquez!”

  1. Luca46 scrive:

    Marquez nell’intervista post gara è stato chiaro. Ha definito la punizione leggera visto che nel giro di poche tornate Rossi sarà li con loro. Ha aggiunto che non crede che la cosa finisca la. (ossia con la gara della Malesia). Alla fine la brutta figura la farà lui.

Lascia un commento

Top