Golf, Alfred Dunhill Links Championship: male gli italiani, coppia inglese al comando

Schermata-2015-09-18-alle-12.34.31.png

Matteo Manassero


Si forma una coppia tutta inglese al comando dell’Alfred Dunhill Links Championship (montepremi $ 5.000.000), il torneo che si disputa su tre storici percorsi delle coste scozzesi. Due generazioni quelle a confronto tra il classe ’93 Jimmy Mullen e il 40enne Anthony Wall, in testa a -11 (133) al giro di boa di una delle gare più remunerative del calendario dell’European Tour. Il giovane britannico ha firmato un -3 sull’Old Course di St. Andrews, lo stesso percorso su cui il veterano Wall ha messo a segno un buon 68 (-4) per prendersi la leadership.

Il campo più facile però si conferma il Kingsbarns, dove Jamie Donaldson stampa un gran 65 (-7) con cui risale in terza posizione (-10) a pari merito con l’irlandese Paul Dunne (70), leader ieri, con lo statunitense Peter Stroud e con il danese Thorbjørn Olesen (entrambi 66). Dietro al quartetto inseguitore si è inserito il sudafricano Garth Mulroy, settimo a -9, mentre alle sue spalle risale ben novantanove posizioni il gallese Bradley Dredge, protagonista di un eccezionale 63 (-9) con cui si porta in ottava posizione (-8); con lui anche lo spagnolo Alejandro Cañizares, il tedesco Martin Kaymer, il francese Benjamin Hebert e il sudafricano Nathan Holman.

Se già quella di ieri si poteva catalogare come negativa, la giornata odierna degli italiani è praticamente disastrosa. Matteo Manassero, dalla 44esima posizione, crolla al 119esimo posto dopo un pesante 75 (+3) a Carnoustie (il più difficile di tutti), con un totale di +1 (145 – 70 75) che gli preclude di fatto ogni possibilità di disputare l’ultimo round (il taglio cade infatti al sabato). Male anche Renato Paratore con 76 (+4) sull’Old Course; il romano ora è 149esimo a +6 (150 – 74 76). Si conferma nei bassifondi della classifica anche Marco Crespi, 161esimo (153 – 78 75, +9) dopo un +3 a Carnoustie.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla pagina dedicata al golf!
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit Federgolf

Lascia un commento

Top