Calcio femminile, Patrizia Panico: “Lo sciopero un errore!”, R. Di Romagna-Fiorentina su Odeon TV

Panico-Patrizia1.jpg

Giorni a dir poco tempestosi quelli del calcio femminile nostrano tra minacce concrete di sciopero, comunicati ufficiali del Brescia CF sul non scendere in campo domenica e del Tavagnacco in senso diametralmente opposto. Tanta confusione, come abbiamo descritto esaustivamente in questo articolo, ed eccoci nella giornata programmata per il primo atto della stagione 2015-2016 di Serie A.

Chi scenderà in campo? Sicuramente la Fiorentina, contro il Riviera di Romagna a Cervia con diretta televisiva, ore 14:30, su Odeon TV Ch 177 Dt e anche su Sport 1 Ch 61 Dt,  che per bocca del suo leader in campo Patrizia Panico ha fatto capire a chiare lettere, in un’intervista al Corriere Dello Sport quale sia il suo pensiero a riguardo: “ Due punti su tre, da noi richiesti, sono stati soddisfatti e saranno ratificati il 22 e 27 prossimi, come si legge nelle dichiarazioni della federazione. A questo punto ritengo più che mai un errore lo sciopero. Mediaticamente un autogol. E confido nella revoca come un gesto di responsabilità. Convinta per di più che affinché un’azione simile abbia forza necessita del sostegno di tutto il movimento, mentre in molte siamo contrarie e in altre situazioni si sta inasprendo il rapporto atlete-società. Ed è distruttivo. La nostra forza è quelle di essere sostenute dai club. Senza di loro non saremmo. La revoca dello sciopero non decreta un passo indietro ma anzi uno in avanti in un processo a mio avviso davvero iniziato. Piccoli ma costanti passi. Sta a noi lottare perché questo cammino non si arresti, ma non possiamo riservargli una strada piena di ostacoli. In quanto alla solidarietà dei calciatori, sempre apprezzata, ricordo che De Sanctis parla come consigliere aic. Se così non fosse perché non dichiara i nomi dei compagni che ci sostengono? Solidarietà maschile? Dove erano i calciatori dopo “l’elegante” uscita di Belloli? Propongo agli uomini della serie A un incontro per pensare e concordare un vero atto concreto di solidarietà perché le parole a margine, alla fine, non hanno molto peso e scivolano via. Noi della Fiorentina non stiamo boicottando la protesta; vogliamo giocare perché non crediamo che lo sciopero sia l’unica arma che abbiamo per ottenere i nostri diritti. Piuttosto siamo noi, e le nostre abilità, l’arma che abbiamo per imporci all’attenzione di tutti. Reperire forze economiche ed umane che ci sostengano e stimolare la curiosità a seguirci anzi scoprirci, diffondere sempre di più il calcio affinché aumenti sempre di più il numero di tesserate, questo è il nostro impegno“.

 In tutto questo, il torneo dovrebbe partire alle ore 14:30 di oggi, tra 1000 tensioni e difficoltà. Ci sarà una presa di coscienza da parte di tutti? Il tempo saprà fornire delle risposte a riguardo anche se la sensazione che una protesta del genere, come detto dalla stessa Panico, abbia dei risvolti opposti alla crescita di tutto il movimento.

GIORNATA 1 – SERIE A – 17-10-2015

AGSM Verona-Luserna (18-10-2015 ore 17)
Brescia-Vittorio Veneto (18-10-2015 ore 14:30 ma il Brescia, stando appunto al comunicato ufficiale non scenderà in campo)
Tavagnacco-San Zaccaria
Pink Bari-Mozzanica
Res Roma-Sud Tirol
Riviera di Romagna-Fiorentina (diretta TV ore 14:30)

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: pagina FB Fiorentina Women’s FC

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top