Vuelta a España 2015: DIRETTA LIVE della diciottesima tappa. Scatta Aru! Dumoulin tiene!

CGLpyM2WQAIqxNc1.jpg

Diciottesima tappa della Vuelta a España 2015, si parte da Roa e si arriva a Riaza. Dopo l’entusiasmante cronometro di ieri, dove Tom Dumoulin ha conquistato frazione e Maglia Rossa, tutti gli scalatori vogliono provare a strappare il simbolo del primato all’olandese. Non sarà facile, viste le poche occasioni. Oggi è una di queste: si arriva in discesa, ma a 15 chilometri dal traguardo c’è il Puerto de la Quesera, ascesa di prima categoria. Grande opportunità per Fabio Aru per provare a rosicchiare quei tre secondi che lo dividono dalla vetta della Vuelta. Seguite con noi la Diretta Live.

Classifica generale – Presentazione della tappa

Clicca F5 per aggiornare la pagina

17.49: Roche vince la diciottesima tappa davanti a Zubeldia. Arrivano anche Aru e Dumoulin. L’olandese si è difeso egregiamente e mantiene 3 piccolissimi, ma pesantissimi secondi di vantaggio in classifica generale. Non sarà facile staccarlo. Grazie per aver seguito con noi questa diretta live. Buona serata.

17.48: 1 km all’arrivo per Roche e Zubeldia.

17.46: Aru si era staccato, poi rientra sull’olandese. E’ una lotta di nervi.

17.45: attacca Dumoulin!!!

17.42: Roche e Zubeldia si giocano la tappa.

17.39: Quintana conduce il gruppo maglia roja.

17.38: al momento non ci sono abbuoni per i big.

17.36: Roche e Domoulin transitano al GPM. 13 km all’arrivo, ora solo discesa. Attenzione a Dumoulin che ora potrebbe andare al contrattacco.

17.35: almeno 7 gli scatti di Aru, ma non hanno sortito effetto.

17.33: attacca ancora Valverde. Rispondono Majka e Aru, tiene anche Dumoulin. Il Cavaliere dei Quattro Mori deve inventarsi qualcosa….Dumoulin sembra inattaccabile.

17.31: Nieve ha preso 20″ sul gruppo maglia roja, mentre sono stati ripresi Valverde, Majka e Chaves.

17.30: Roche ripreso da Zubeldia, una coppia al comando.

17.29: Aru si alza sui pedali e attacca, ma Dumoulin non cede. Sembra Pantani-Tonkov al Giro 1998!

17.28: tra i fuggitivi ha preso vantaggio Nicolas Roche, ora leader della corsa.

17.26: attacca anche Majka! Si riporta su Chaves e Valverde. Dietro gruppetto Aru tirato da Moreno. Dumoulin in assoluta tranquillità per ora.

17.25: riparte Valverde, che va a riprendere Chaves! Tutti contro tutti! Il distacco dei big dalla testa è di 1’10”.

17.24: rasoiata di Chaves. Che battaglia! Il colombiano ha preso qualche metro di vantaggio. Aru per ora tira il fiato.

17.23: parte Valverde, risponde Aru, ma Dumoulin non mostra nessun segno di cedimento.

17.22: su Aru e Dumoulin rientrano Quintana, Majka e Rodriguez.

17.21: Aru ha staccato tutti, l’unico a tenere la sua ruota è Dumoulin!

17.20: scatta Aru!!! Ma Dumoulin risponde subito e tiene la ruota del sardo!

17.19: scende a 1’36” il vantaggio di Gautier, che sta per venire ripreso dal resto dei fuggitivi. L’Astana è tirata sempre da un grande Cataldo.

17.17: l’Astana inizia a riprendere molti fuggitivi della prima ora, ma Gautier tiene bene, 2 minuti.

17.16: Dumoulin si è già messo a ruota di Aru…..

17.15: iniziata l’ultima salita!!! Scatenate l’Inferno….

17.13: il francese mantiene 2’18” di vantaggio sul gruppo maglia roja sempre tirato dall’Astana.

17.11: Gautier ha già guadagnato 20 secondi sugli ex compagni di fuga.

17.10: Gautier ha preso vantaggio, ora c’è un uomo solo al comando.

17.09: è quasi scontato che l’Astana accelererà ancora di più il ritmo sul Puerto de la Quesera, magari con Rosa e Landa. Prima dello scatto di Aru. Dumoulin proverà a rispondere: ci riuscirà?

17.07: primi scatti nel gruppo dei fuggitivi.

17.05: ora breve discesa di 3 km, poi finalmente il Puerto de la Quesera, GPM di prima categoria.

17.03: scende inesorabilmente il gap dei fuggitivi, ora 2’10”. A questo punto è possibile che i big della classifica possano anche giocarsi la vittoria di tappa, con relativi (e fondamentali) abbuoni.

17.01: anche se non viene considerato GPM, in questo tratto della tappa si continua a salire.

16.58: 32 km all’arrivo, -8 alla salita vera e propria. Astana sempre in piena fase di spinta! 2’34” il distacco dai fuggitivi.

16.57: è sceso a 2’53” il vantaggio dei fuggitivi.

16.55: rientra il gruppo maglia roja grazia all’azione di Cataldo. Ma siamo solo all’antipasto, la salita vera non è ancora arrivata…

16.54: ATTACCA RODRIGUEZ!!!

16.51: dal gruppo maglia roja prova a sganciarsi Vicioso (Katusha).

16.49: l’Astana sta andando forte e continua a scendere il margine dei fuggitivi. Ora è di 3’20”.

16.44: Vanotti a tutta nel gruppo maglia roja.

16.42: 40 km all’arrivo. Siamo in un tratto del percorso che in Italia chiameremmo “mangia e bevi”, cioè un continuo saliscendi. Ai -24 km l’inizio della salita vera….

16.40: 3’57” il gap degli uomini in avanscoperta, che sono comunque in tanti, dunque non sarà semplice andarli a riprendere.

16.35: ora l’Astana fa sul serio. La formazione di Fabio Aru è al completo a tirare il gruppo maglia roja. E’ crollato a 4’15” il margine degli uomini in fuga.

16.29: non così alto il ritmo imposto dall’Astana. Il vantaggio dei fuggitivi è tornato a 5’10”.

16.25: il vantaggio dei fuggitivi è sceso a 4’47”.

16.18: ricordiamo che a 24 km dall’arrivo inizierà il Puerto de la Quesera. GPM di prima categoria di 10 km. Non è dura, sempre tra il 6-7%. Eppure Aru deve provare a staccare Dumoulin. Magari scattando a ripetizione…In cima alla salita mancheranno 14 km all’arrivo, tutti in discesa.

16.15: 55 km all’arrivo. Astana finalmente in testa al gruppo. Si comincia a macinare…

16.11: 59 chilometri all’arrivo, sempre stesso copione. 5′ tra i fuggitivi e il gruppo guidato dalla solita MTN.

15.55: a 70 chilometri dal traguardo scende sotto i 5′ il vantaggio dei fuggitivi.

15.40: ancora MTN in testa al gruppo, 5’30” il vantaggio della fuga. Ci avviciniamo al momento decisivo della frazione, il GPM di Puerto de la Quesera.

15.16: ci aspetta ancora una lunga fase di studio prima degli ultimi 30 chilometri che decideranno la tappa.

15.03: meno di 100 chilometri al traguardo, sempre 5′ circa il vantaggio della fuga.

14.51: lavoro per la MTN in gruppo e scende il vantaggio della fuga, siamo sui 5′.

14.35: prima salita di giornata, un GPM di terza categoria. 6′ il vantaggio dei 25 all’attacco sul gruppo Maglia Rossa.

14.17: sale sui 5′ il vantaggio dei fuggitivi. In gruppo tira la squadra della Maglia Rossa, la Giant Alpecin.

14.00: Nicolas Roche (Sky), Sebastien Minard (Ag2r), Darwin Atapuma (BMC), José Gonçalves e Ángel Madrazo (Caja Rural-Seguros RGA), Cyril Lemoine e Dominique Rollin (Cofidis), Pieter Serry (Etixx-Quick Step), Arnaud Courteille (FDJ), Simon Pellaud e Vicente Reynés (IAM), Kristijan Durasek (Lampre-Merida), Bart De Clercq, Adam Hansen e Tosh Van der Sande (Lotto-Soudal), José Joaquín Rojas (Movistar), Jim Songezo (MTN-Qhubeka), André Cardoso (Cannondale-Garmin), Jerome Cousin y Cyril Gautier (Europcar), Eduard Vorganov (Katusha), Timo Roosen (LottoNL-Jumbo), Daniele Bennati, Pawel Poljanski (Tinkoff-Saxo) e Haimar Zubeldia (Trek) i 25 uomini all’attacco. 3′ il vantaggio sul gruppo, sembra essere la fuga buona.

 

13.56: venticinque corridori in fuga, un minuto di ritardo per il gruppo, situazione ancora da stabilizzare.

13.30: partita la diciottesima tappa.

Foto: Twitter Giro d’ITalia

Tag

Lascia un commento

Top