Vuelta a Espana 2015, diciottesima tappa: Roa-Riaza, con un finale ricco di sorprese

Schermata-2015-08-16-alle-18.27.53.png

Largo alle fughe, probabilmente, nella 18esima della Vuelta a España 2015. Eppure questo non esclude possibili sorprese tra i big.

Dopo la partenza da Roa, 180 con poco da segnalare. Unica cosa, due GPM di terza categoria dopo 82 e 99 chilometri che però non dovrebbero influire sullo svolgimento della gara.

Nei 23 chilometri finali, su 204 totali, cambia tutto. La strada sale verso un GPM di prima categoria, il Puerto de la Quesera. Le pendenze non sono esagerate, tra il 5 e il 7 per cento ma i 10 chilometri di lunghezza possono impensierire qualcuno.

Probabilmente il vincitore uscirà proprio dalla salita: dopo lo scollinamento, infatti, solo picchiata verso il traguardo di Riaza. Se invece nessuno dovesse riuscire a fare la differenza quando la strada sale, la discesa potrebbe essere un buon punto dove attaccare.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Tag

Lascia un commento

Top