Tiro a volo, Mondiali 2015: fenomeno Rossetti, è bronzo nello skeet!

Gabriele-Rossetti-tiro-a-volo-foto-sua-fb-e1442505907734.jpg

Come papà Bruno nel 1981 a Tucuman. 34 anni dopo il bronzo conquistato da Rossetti senior alla prima partecipazione iridata, suo figlio Gabriele si ripete andando a prendersi la medaglia di bronzo nella prova di Lonato. Speriamo che questo segno del destino sia di buon auspicio, visto che Bruno Rossetti salì sul podio mondiale altre quattro volte, laureandosi in due occasioni campione del mondo.

Preceduti in semifinale l’argentino Federico Gil e l’egiziano Azmy Mehelba, nella bronze final il poliziotto di Ponte Buggianese piega 15-14 il danese di Taranto Jesper Hansen, skettista laureatosi campione del mondo due anni fa. Un trionfo che premia anche il coraggio del dt Andrea Benelli, costretto a delle scelte difficili alla vigilia del Mondiale.

La finale per l’oro si risolve invece con l’incredibile sconfitta di Anthony Terras. Il francese, autore del record del mondo nelle qualificazioni con 125/125, si ripete in semifinale e finale colpendo tutti i 32 piattelli a disposizione. Il risultato viene però eguagliato dallo statunitense Vincent Hancock, che passate le qualificazioni ai tiri di spareggio, riesce nello shoot-off finale a battere il transalpino 8-7. L’ennesima dimostrazione di classe per l’atleta a stelle e strisce che a 26 anni si è già portato a casa due titoli olimpici e tre mondiali, il primo dei quali proprio a Lonato dieci anni fa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

One thought on “Tiro a volo, Mondiali 2015: fenomeno Rossetti, è bronzo nello skeet!”

  1. Gabriele Dente scrive:

    “Infilarsi” sul podio a vent’anni in mezzo a tre campioni è roba da predestinati. Poi è la seconda medaglia in due gare da senior (correggetemi se sbaglio). Abbiamo già due grandi tiratori come Lodde e Luchini, ma penso che Rossetti possa essere l’erede di Falco e Benetti. Che sono stati eccezionali!

Lascia un commento

Top