LIVE – Ginnastica, Golden League in DIRETTA – Italia, prima tappa per i Mondiali. Ferlito alla trave 15.150!

DSC_1013.jpg

Alle 16.00 l’Italia torna in pedana dopo tre duri mesi estivi di preparazione. A Porto San Giorgio si ferma il treno che porta ai Mondiali di ginnastica artistica. Tutte al PalaSavelli per la prova a squadre della Golden League, la gara che mette una di fronte all’altro le quattro migliori squadre dell’ultima Serie A.

Naturalmente occhi puntati su tutte le azzurre che hanno ambizioni per i Mondiali. Out Vanessa Ferrari, Arianna Rocca assente per infortunio, mancherà anche Giorgia Campana, presenti le altre 10 ragazze che si sono preparate in questo periodo.

 

Volete sapere cosa sta accadendo in campo gara? Volete conoscere tutti i punteggi e le prestazioni delle ginnaste?

Olimpiazzurra vi terrà compagnia con una DIRETTA SCRITTA secondo per secondo con tutti i punteggi e scoprire come andranno le azzurre.

Schiacciate il tasto F5 o fate refresh sui vostri dispositivi per ricevere gli aggiornamenti in tempo reale.

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ORDINI DI ROTAZIONE

 

18.26 Grazie a tutti per averci seguito in questo lungo pomeriggio. A breve cronaca, classifiche, qualificate alle Finali.

18.25 Domani si disputeranno le Finali di Specialità a cui accederanno le migliori 8 di ciascun attrezzo (non c’è Finale con due salti al volteggio).

18.24 Al corpo libero la migliore è Erika Fasana (14.650).

18.23 Alla trave la migliore è Carlotta Ferlito (15.150).

18.22 Alle parallele la migliore è Martina Rizzelli (14.700).

18.21 Al volteggio la migliore è Sofia Busato (14.900).

18.20 Carlotta Ferlito vince l’all-around (56.650) davanti a Martina Rizzelli (56.200) ed Enus Mariani (55.600).

18.20 Un’Italia nel complesso non limpidissima, tra luci e ombre, per svariati motivi. Non si sono portati tutti i migliori esercizi, qualche sbavatura e qualche errore, mancavano elementi importanti (Ferrari su tutte). Non c’è da allarmarsi ma speriamo di vedere qualcosa di più tra due settimane ai Campionati Assoluti.

18.18 Finisce qui la Golden League.

18.18 Erika Fasana semplifica il suo corpo libero (5.7) e realizza 14.650 con quattro decimi di bonus.

18.15 Lara Mori viene premiata con 14.200 alla trave e sale al quarto posto in classifica generale con 55.500, a un solo decimo da Enus Mariani.

18.12 Sofia Busato 12.650 al corpo libero, Carlotta Ferlito vince l’all-around. Ora manca solo un esercizio, quello più atteso: il libero di Erika Fasana, senza dimenticarci della trave di Lara Mori.

18.10 Carlotta Ferlito soffre le parallele. 12.700 (5.4). La siciliana scavalca comunque Martina Rizzelli sui quattro attrezzi (56.650) ed è vicina a vincere il concorso generale.

18.07 Alessia Leolini fatica a convincere: 12.200 alla trave. Tea Ugrin 13.900 al volteggio.

18.05 Per Elisa Meneghini 13.700 alle parallele. Livello generale che lascia qualche perplessità.

18.04 Martina Rizzelli completa la sua prova con 14.100 al libero (5.7 la D, 4 decimi di bonus). La comasca totalizza 56.200 punti nel generale e precede Enus Mariani (55.600).

18.00 Gara in fase di transizione in attesa dei botti di fine giornata.

17.52 L’attesa prova di Enus Mariani alle parallele produce 14.050: 5.8 il D Score, 2 decimi di bonus, qualche sbavatura.

17.47 La Gal conduce la classifica a squadre con quattro punti di vantaggio sulla Brixia, priva dei suoi elementi pregiati. Ora parallele per le brianzole, libero per le bresciane.

17.43 La sensazione è che ci sia ancora del lavoro da fare, che l’Italia sia un cantiere aperto e che forse è un filo indietro rispetto allo scorso anno. Per le valutazioni c’è tempo, ma non preoccupiamoci troppo.

17.42 Due i momenti clou: il corpo libero di Erika Fasana e le parallele di Enus Mariani. Attenzione al confronto diretto tra Carlotta Ferlito e Martina Rizzelli per il successo nel concorso generale anche la siciliana ha il successo in tasca.

17.41 Termina così la terza rotazione di gara. Ragazze pronte per l’ultima fatica.

17.40 Per  Mori 13.400 alle parallele, Martina Rizzelli 12.750 alla trave suo tallone d’Achille.

17.40 Non si ferma Carlotta Ferlito: 14.450 al volteggio con un avvitamento e mezzo. La siciliana è la migliore del pomeriggio.

17.36 Ugrin si riprende dalle cadute precedenti: 13.95 al libero (2 decimi di bonus).

17.35 Meneghini 14.350 con un avvitamento e mezzo al volteggio.

17.34 Come da starting list niente trave per Fasana.

17.30 Alessia Leolini commette delle imperfezioni alle parallele (12.150). Ora arrivano i pezzi grossi della terza rotazione.

17.20 Semplice avvitamento per Enus Mariani al volteggio: 13.950. Non è certamente il pezzo forte del repertorio. Dovrà scatenarsi nell’ultima rotazione quando sarà impegnata alle sue parallele.

17.18 Nella terza rotazione Rizzelli alla trave, volteggio per Ferlito, Meneghini e Mariani, Mori e Leolini alle parallele.

17.17 Attenzione che il punteggio di Martina Rizzelli alle parallele viene rivisto al rialzo di mezzo decimo (14.700). Ora è a 29.400 nel generale.

17.15 Guardando in ottica Italia le azzurrabili stanno facendo una gara nella media, con qualche errore per alcuni elementi, qualche esercizio interessante e confortante, alcune non stanno presentando il loro meglio per volute strategie. Senza dimenticarci che manca anche Vanessa Ferrari.

17.13 Conclusa la seconda rotazione di gara. Carlotta Ferlito conduce con 29.500, Martina Rizzelli insegue a 29.350.

17.10 Elisa Meneghini si riprende dopo gli errori alla trave e al corpo libero realizza 14.450 (quattro decimi di bonus).

17.09 Il nuovo corpo libero di Carlotta Ferlito frutta 14.350, in virtù anche di 4 decimi di bonus e di 5.5 di D Score, su cui pesa poi un decimo di penalità.

17.07 La friulana è incappata nella seconda caduta di giornata (questa volta dal classico costale). Mori 13.650 al volteggio dopo l’over 14 al libero.

17.05 Erika Fasana riprende la marcia dalle parallele: 14.500, 5.5 la nota di partenza, 1 decimo di bonus. Tea Ugrin invece sbaglia ancora: 12.95 alla trave.

17.03 Per Leolini invece 13.500 al volteggio.

17.00 Martina Rizzelli non esibisce tutto il suo potenziale D Score (5.8 contro l’abituale 6.0) e realizza 14.650 comprensivo di quattro decimi di bonus.

16.55 Nel frattempo l’Italia della ginnastica ritmica ha conquistato solo il quarto posto ai Mondiali, mancano il podio per soli 7 centesimi di punti: decisiva una perdita di attrezzo nell’esercizio con i nastri. Il piazzamento vale comunque la qualificazione alle Olimpiadi 2016. Titolo alla Russia.

16.53 Intanto 13.200 per la Crisci al volteggio. Si prosegue con le seconde linee in attesa delle big da Nazionale a fine rotazione.

16.48 Si parte con la seconda rotazione. Enus Mariani 13.600 al corpo libero, 5.0 la nota di partenza dopo il 14.0 alla trave.

16.43 La prima rotazione ci ha regalato il botto di Carlotta Ferlito, 15.150 alla trave davvero notevole. Certo punteggio sicuramente alzato come si è soliti fare in gara nazionale ma comunque molto rilevante. Molto bene il 14.900 di Busato al volteggio, Erika Fasana conservativa, purtroppo errori e cadute per Meneghini e Ugrin, buona prova di Mori e Rizzelli.

16.41 E con un bel 14.250 al corpo libero, Lara Mori chiude la prima rotazione di gara. 5.5 la nota di partenza, ma ben 4 decimi di penalità.

16.40 Purtroppo gravi errori per Meneghini sui 10cm e si ferma a 12.950 (5.5).

16.39 Ora mancano due esercizi fondamentali per concludere la prima rotazione di gara. La trave di Meneghini e il corpo libero di Mori.

16.37 Marongiu 13.850 al volteggio.

16.35 Ferlito ha inserito un doppio carpio in uscita, elemento notevole. Erika Fasana invece non azzarda il doppio avvitamento alla tavola: 5.0 il D Score, 14.000 il punteggio. Non serve forzare.

16.34 Saranno i soliti punteggi inflazionati da gare nazionali (come accade all’estero) ma intanto si porta a casa. Carlotta Ferlito stampa 15.150 alla trave, 6.1 il D Score, un decimo di bonus e uno di penalità.

16.32 Alessia Leolini si ferma a 12.800 al corpo (4.9 il D Score).

16.31 Botto per Busato alla tavola: 14.900 col doppio avvitamento (anche per lei due decimi di bonus). Ricordiamo però che Sofia è ancora junior, non potrà partecipare ai Mondiali.

16.29 La giovane Sofia Arosio 13.200 alla trave e ora la Gal Lissone prepara i pezzi grossi ai 10cm: Ferlito e Meneghini.

16.27 Tea Ugrin purtroppo cade dalle parallele: 13.350 (due decimi di bonus).

16.25 Bene ma non benissimo il punteggio di Rizzelli: 14.650 ma ricordiamo che ci sono 2 decimi di bonus previsti solo sul suolo italiano. In ambito internazionale sarebbe 14.450.

16.23 Ora un terzetto da urlo al volteggio: Rizzelli, Busato, Fasana. Ci sarà da divertirsi con i doppi avvitamenti…

16.19 Adriana Crisci continua convinta la propria attività da over 30 e al corpo libero realizza 13.200. Seconda Golden League consecutiva per l’olimpica di Sydney 2000 che sta gareggiando in prestito per la Giglio Monvevarchi.

16.17 La prestazione della brianzola è naturalmente la più interessante di questo avvio di gara ed è notevole anche in ottica Mondiali. Nel frattempo 13.45 di Linari al volteggio e 12.3 di Mattoni sugli staggi.

16.15 Ottima trave per Enus Mariani: 14.000! Potremmo aver ritrovato competitiva la Campionessa d’Europa juniores su tutti gli attrezzi. Naturalmente si attendono le parallele… Buon esercizio, atterraggio però sporcato e abbassato,

16.12 Bell’esecuzione per il semplice avvitamento di Joana Favaretto: 13.850. Redemagni 12.400 al corpo libero. Attendiamo le big…

16.10 Ricordiamo che nel frattempo si stanno svolgendo i Mondiali di ginnastica ritmica (motivo per cui la Golden League non è trasmessa in diretta streaming). L’Italia ha realizzato un eccellente 17.716 con cerchio/clavette: le azzurre puntano al podio, Russia vicina all’iride dopo una maledizione che sembrava infinita.

16.08 Sofia Bonistalli cade dallo Tsukahara in uscita alle parallele e si ferma a 11.850. Gareggia da individualista. In precedenza il volteggio di Caterina Vitale per la Brixia (13.850).

16.07 Ci si aspettano anche dei buoni punteggi nella gara odierna ma conteranno relativamente. L’importante sarà vedere lo stato di forma, la qualità degli esercizi esibiti e le potenzialità di resa nella rassegna iridata. Scusabili eventuali errori e cadute perché c’è ancora tempo per affinare il tutto: a Glasgow mancano 40 giorni.

16.05 L’ultima gara a cui abbiamo assistito sono stati i Giochi Europei di Baku (per Leolini, Ugrin e Campana) a giugno, a maggio invece l’ultima tappa di Serie A con quasi tutte le ragazze. E’ passato così tanto tempo che siamo curiosi di rivedere dove si riprende il filo.

16.02 I clou della prima rotazione di gara: i volteggi di Fasana e Rizzelli, le travi di Meneghini e Ferlito, il libero di Mori e Leolini, le parallele di Ugrin, i 10cm di Mariani. Ricordiamo che Enus non è tesserata per nessuna delle società presenti e gareggia con il body delle rivali della Gal come deciso dal sorteggio.

16.00 L’ordine di rotazione: Brixia al volteggio, Artistica 81 alle parallele, Gal alla trave, Giglio al corpo libero. Si gareggia a gruppi di 4+4, ci aspettano circa due ore di gara: niente maratone di Serie A, un format tipico da Mondiale.

15.58 Le squadre si stanno presentando alle giurie. Quasi pronti per partire con la gara.

15.55 Sono assenti Vanessa Ferrari, Arianna Rocca infortunata dell’ultimo minuto, Giorgia Campana. Sofia Bonistalli gareggerà solo alle parallele. Presenti tutte le altre ragazze che lottano per un body azzurro.

15.52 Il regolamento prevede che ogni squadra possa schierare su ogni attrezzo tra un minimo di 5 e un massimo di 8 ginnaste. Ai fini della classifica vengono considerati solo i migliori 5 punti in ogni specialità.

15.48 E’ un vero e proprio pre-Mondiale, la prima di tre gare che deve preparare il gruppo azzurro a Glasgow: tra due settimane i Campionati Assoluti, poi la Novara Cup.

15.45 Alle 16.00 inizierà la seconda edizione della Golden League, la competizione che mette una di fronte all’altra le migliori quattro squadre dell’ultima serie A: Brixia Brescia, Artistica 81, Gal Lissone, Giglio Montevarchi.

 

Articoli correlati:

Golden League 2015 – Programma, orari, tv e streaming: l’Italia verso il Mondiale

Golden League 2015 – Tutto il regolamento: due giorni gara verso il Mondiale

Golden League 2015 – Tutti gli ordini di rotazione: quante sorprese

Golden League 2015 – Italia e le 13 azzurre a caccia del Mondiale: le loro squadre

Golden League 2015 – Italia, come stanno le 13 azzurre? La loro stagione e la loro ultima uscita: verso il Mondiale

Golden League 2015 – L’esito del sorteggio: le ginnaste pescate dalle società

Lascia un commento

Top