Ginnastica, Olimpiadi 2016 – Dai ritiri ai rientri per sognare: da Douglas a Ponor

Gabrielle-Douglas-2.jpg

Lo sport è abituato ad assistere a grandi rientri a pochi mesi dalle Olimpiadi. Molti atleti che avevano dichiarato il proprio ritiro al termine del quadriennio precedente hanno poi deciso all’ultimo di fare un passo indietro e di rimettersi nuovamente in gioco. È l’evento a cui nessuno vuole mancare, quello che esalta e rende immortale uno sportivo.

La ginnastica artistica non è stata da meno, proprio nel corso di questa stagione in cui si disputeranno i Mondiali qualificanti per Rio 2016.

Quattro nomi spiccano su tutti: Gabrielle Douglas, Alexandra Raisman, Catalina Ponor, Sandra Izbasa.

Quattro grandissime stelle, tre Campionesse Olimpiche a Londra 2012 e una delle Campionesse Olimpiche di Atene 2004. Due statunitensi e due rumene il cui come back è stato effettivamente differente.

 

Gabby ha vinto l’all-around, Aly il corpo libero. Entrambe si sono date un po’ allo spettacolo, poi hanno ripreso la via della palestra lo scorso autunno, si sono allenate duramente e già quest’anno hanno iniziato a brillare. Prima uscita al Trofeo di Jesolo, poi una grande estate nelle competizioni nazionali e ora ce le aspettiamo al top alla rassegna iridata.

Sandra ha vinto a sorpresa il volteggio, Catalina l’argento al libero e soprattutto gli ori ad Atene. La seconda è in palestra da diversi mesi, ha già dimostrato molti sviluppi e vedremo davvero il suo stato di forma tra qualche settimana tra la sfida alla Francia e i Campionati Nazionali. Sembra aver avuto degli acciacchi nelle ultime settimane. La Izbasa, invece, ha sempre lasciato in sospeso la questione del rientro ma ormai sembra definitivamente sulla via del rientro ma sarà difficile rivederla in gara nelle prossime settimane.

 

Lascia un commento

Top