Calcio – Serie A, sesta giornata: Inter-Fiorentina vale già la fuga

Roberto-Mancini-Inter-calcio-foto-pagina-fb-ufficiale-Roberto-Mancini.jpg

Tre punti di vantaggio che possono diventare sei con lo scontro diretto. E dare vita a una mini fuga già alla sesta giornata. Inter-Fiorentina vale molto, soprattutto per i nerazzurri che guidano la classifica con un ruolino di marcia finora pulito. Sulla loro strada i viola, quattro vittorie e un solo ko, per quello che senza dubbio rappresenta il big match dell’imminente turno di Serie A: l’appuntamento è per domenica sera alle 20.45 a San Siro.

Ma quella tra Inter e Fiorentina non sarà l’unica gara interessante del lungo fine settimana dedicato al campionato che sfocerà anche in un doppio monday-night. Sabato spazio infatti a Roma e Juventus, impegnate rispettivamente contro Carpi e Napoli per cancellare le delusioni del turno infrasettimanale e avvicinarsi nel migliore dei modi alla seconda giornata di Champions League. Ma attenzione: se per i giallorossi l’impegno casalingo con gli emiliani neopromossi rischia di apparire solo una formalità, ben più complicato sarà quello dei bianconeri campioni in carica, perché anche i partenopei devono tornare a vincere e, soprattutto, il San Paolo è pronto a ruggire contro la Vecchia Signora che negli ultimi anni è spesso andata a nozze in Campania. Per gli uomini di Allegri si tratterà di un esame fondamentale per definire i vari obiettivi stagionali: l’Inter è già lontana dieci punti.

La domenica che attende la super sfida tra prima contro seconda si aprirà alle 12.30 con Genoa-Milan. Partita sentita da entrambe le tifoserie, da un lato vedrà i grifoni obbligati a tornare al successo che manca dalla seconda giornata (2-0 sul Verona, per il resto quattro sconfitte) e dall’altro gli altalenanti rossoneri a caccia dell’en plein settimanale. La squadra di Mihaijlovic ancora non convince del tutto, ma sta scoprendo il proprio grande valore offensivo e Bacca, Balotelli e Luiz Adriano – innescati da un Montolivo finalmente autoritario – sono pronti a colpire anche a Marassi. Alle 15 in Sassuolo-Chievo si può addirittura sognare l’Europa: nulla pare precluso a due delle migliori “piccole” di inizio stagione, spumeggianti e toste per chiunque. Una delle due potrebbe continuare a stupire. Come anche il Torino, reduce dal ko di Verona ma pronto a ripartire in casa contro un Palermo involuto rispetto all’avvio di agosto. Tra Verona-Lazio e Bologna-Udinese, invece, in palio punti preziosi per smuovere la classifica.

Citata Inter-Fiorentina, Icardi contro Kalinic e Felipe Melo contro Borja Valero, il cinismo di Mancini contro il narcisismo di Paulo Sousa e una viola che torna ai piani alti in attesa dell’Europa League, il turno si concluderà lunedì sera con Frosinone-Empoli alle 19 (anticipo di lotta salvezza?) e Atalanta-Sampdoria alle 21.

CLICCA QUI PER PROGRAMMA, ORARI E TV

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook ufficiale Roberto Mancini

Tag

Lascia un commento

Top