Atletica, Diamond League 2015: a Bruxelles si assegnano i diamanti

Justin_Gatlin_by_Augustas_Didzgalvis.jpg

Justin Gatlin


Siamo ormai giunti all’ultimo appuntamento della stagione outdoor di atletica, con l’atto conclusivo della Diamond League 2015, in programma domani sera allo stadio Re Baldovino (ex Heysel) di Bruxelles. Tante le gare in programma che assegneranno anche i diamanti, simbolo di primato nella manifestazione.

Nel lancio del disco femminile Sandra Perkovic ha conquistato cinque successi nelle precedenti sei gare e si avvia a conquistare la classifica. La croata è però mancata nella gara fondamentale della stagione: i mondiali di Pechino, dove a beffarla è stata la cubana Denia Caballero, anch’ella presente in Belgio.

Lo statunitense Joe Kovacs ed il tedesco David Storl si sono equamente divisi le vittorie stagionali nel getto del peso e la gara di domani sarà decisiva ai fini del primato nella competizione mondiale. Parte leggermente favorito Kovacs poichè iridato a Pechino, ma lo spettacolo è assicurato con misure che potrebbero andare anche oltre i 22 metri.

La colombiana Caterine Ibarguen ha conquistato tutti i meeting dell’anno salvo quello di Londra, vinto dalla kazaka Olga Rypakova. Per la neocampionessa del mondo dovrebbe essere l’ennesimo successo annunciato, il giusto premio per una stagione dominata in lungo e in largo nel salto triplo.

Grande indecisione nel salto con l’asta. Il francese Renaud Lavillenie ha vinto quattro volte, il greco Kostadinos Filippidis due. Diamante ancora in bilico, ma occhio anche al tedesco Raphael Holzdeppe e al canadese Shawn Barber, oro a Pechino.

Nel salto in alto donne la spagnola Ruth Beitia dovrà guardarsi le spalle dalle due russe Anna Chicherova e Maria Kuchina, mentre il keniano Nicholas Bett proverà a conquistare il suo primo meeting di rilievo dopo il Mondiale cinese.

Assente Usain Bolt, i 100 metri maschili dovrebbero essere affare dello statunitense Justin Gatlin, chiamato a sprintare più veloce di tutti per la sesta volta in stagione.

Il keniano e primatista stagionale Julius Yego è il grande favorito nel lancio del giavellotto maschile. Il campione del mondo però potrebbe non ritrovarsi al comando della classifica generale, in virtù dei doppi successi del finlandese Tero Pitkamaki e del ceco Vitezslav Vesely.

A Bruxelles si assisterà (purtroppo) anche all’ultimo atto dell’eterna sfida tra il cubano Pedro Pablo Pichardo e lo statunitense Christian Taylor. I due hanno conquistato tre gare a testa, Taylor però parte leggermente favorito, grazie al quasi record del mondo fatto registrare nella finale mondiale di Pechino.

Nei 200 metri donne si rivedrà anche l’olandese volante Dafne Schippers, chiamata a sconfiggere anche la statunitense Allyson Felix, vera leggenda del mezzo giro di pista.

Dopo l’incredibile eliminazione a Pechino, il botswano Nijel Amos proverà a riscattarsi negli 800 metri maschili, dove saranno presenti anche l’etiope Mohammed Aman ed il bosniaco Amel Tuka.

Completano il quadro i 3000 siepi, i 100 ostacoli, i 400 metri femminili ed i 5000 metri maschili (assente Mohammed Farah).

Foto: Augustas Didzgalvis

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top