Vuelta a España 2015: Dumoulin, tappa e maglia! Froome attacca, Aru c’è

Froome-FB-team-Sky-2015.jpg

Sembrava spacciato, e invece risuscita nella nona tappa: Chris Froome non vince ma convince alla Vuelta a España 2015. Vittoria per Tom Dumoulin, che continua a stupire e si riprende la maglia rossa. 

Sono stati Nikolas Maes, Pieter Serry, Maxime Bouet (Etixx – QuickStep), Lorrenzo Manzin (FDJ), Mattia Cattaneo (Lampre – Merida), Yoann Bagot (Cofidis), Maarten Tjallingi (LottoNL – Jumbo), Omar Fraile (Caja Rural), Tony Hurel (Europcar), Geraint Thomas (Team Sky), Danny Van Poppel (Trek), Pavel Brutt (Tinkoff – Saxo) e Songezo Jim (MTN – QHubeka) a infiammare la prima parte di corsa. Il percorso non ha permesso voli pindarici, con il solo passaggio sull’Alto de Puig Llorenca a selezionare fuggitivi e gruppo.

La Katusha ha tenuto controllata la corsa fino ai piedi della salita finale, andando a raggiungere tutti i fuggiti sulle prime rampe di salita per favorire Joquim Rodriguez. Sulle aspre pendenze del Cumbre del Sol Valverde (Movistar) ha aperto subito il gas per preparare un attacco di Nairo Quintana arrivato pochi metri dopo. Bravo nel chiudere Fabio Aru (Astana), che ha riportato tutti sotto. A 3 chilometri dalla conclusione ha attaccato Tom Dumoulin, ma Chaves ha chiuso per difendere la propria leadership in classifica generale.

L’olandese delle Giant-Shimano ha attaccato nuovamente una volta ripreso, prendendo un buon margine sul gruppetto dei big. Alle sue spalle si sono susseguiti diversi scatti, nessuno dei quali decisivo fino a quando Chris Froome (Team Sky) si è riportato sulla testa della corsa con Rodriguez e Rafa Majka (Tinkoff-Saxo). Lo spagnolo della Katusha ha lanciato la volata, ma Froome lo ha staccato a 150 metri dalla conclusione. L’anglo-keniota sembrava già avere il successo in tasca ma con un’azione di potenza Dumoulin l’ha ripreso andando a conquistare il successo di tappa e la maglia rossa, con Esteban Chaves letteralmente esploso nell’ultimo chilometro.

Quarta posizione per Aru sul traguardo, bravo a limitare i danni nel finale in una tappa non adatta alle sue caratteristiche. Poco dietro Majka, Quintana e Valverde.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pagina Facebook Team Sky

Tag

Lascia un commento

Top