Rugby: verso Italia-Scozia, Brunel: “Partita punto a punto, sui convocati…”

10923746_946425212035181_328179240326805556_n.jpg

All’esordio nella Coppa del Mondo contro la Francia manca ormai meno di un mese e Jacques Brunel, nel pomeriggio, ha svelato il primo XV dell’Italia che si avvicina all’appuntamento iridato. Niente di trascendentale, perché contro la Scozia il ct francese vorrà soprattutto sperimentare soluzioni alternative e raccogliere le ultime indicazioni in vista dell’annuncio dei 31 convocati definitivi (da tagliare altri tre giocatori). In campo, comunque, sarà partita vera (diretta tv su DMAX, kick-off alle ore 20:00). “Nelle ultime stagioni, tutte le sfide con la Scozia si sono decise nel finale. Non credo quella di sabato farà eccezione” ha detto il coach transalpino in conferenza stampa a Torino.

Sarà una gara difficile, è la prima partita della stagione per noi e gli scozzesi arrivano da una buona prestazione contro l’Irlanda, una gara che avrebbero anche potuto portare a casa – spiega Brunel -. Penso che proveranno ad impedirci di costruire il nostro gioco, come già hanno fatto in passato”. Il transalpino passa poi ad un’analisi tattica della nazionale del Cardo, battuta in extremis nell’ultimo Sei Nazioni a Murrayfield. “La Scozia è forte sui punti d’incontro e nella conquista, ha un’ottima disposizione in rimessa laterale. La mischia ordinata al contrario – ha analizzato – non è la loro arma principale, ma hanno fatto grossi progressi anche in quest’area del gioco”.

La gara di sabato – chiude Brunel – avrà un peso nella scelta dei 31 convocati per la Rugby World Cup che verranno annunciati lunedì ma non sarà fondamentale, le scelte verranno fatte analizzando complessivamente il lavoro svolto da giugno ad oggi”.

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@oasport.it

Credit FotosportIT/FIR – Roberto Bregani

Lascia un commento

Top