Atletica, Mondiali 2015 – Tegola Italia! Alessia Trost salta Pechino: infortunio…

alessia-trost.jpg

Bruttissima tegola per l’Italia in vista dei Mondiali di atletica leggera in programma a Pechino (Cina) dal 22 al 30 agosto. Alessia Trost non sarà della partita a causa di alcuni problemi fisici che la costringono a non forzare il rientro: una lesione di circa un centimetro al tendine d’Achille destro ci toglie una delle nostre migliori carte.

La vicecampionessa europea indoor di salto in alto, capace nella sua giovane carriera di superare anche i 2 metri, aveva già rinunciato in via precauzionale agli Assoluti di Torino ma dopo ulteriori esami si è deciso, sotto la supervisione del prof. Franco Combi e della dottoressa Antonella Ferrario, di alzare bandiera bianca anche per la rassegna iridata.

La 22enne friulana, che il mese scorso aveva vinto il titolo europeo U23, dovrà ora osservare sei settimane di riposo. Queste le parole dell’atleta: “Mi dispiace, ma pensando al futuro è meglio così. Dopo la mia ultima uscita a Montecarlo (17 luglio, ndr) avevo avuto nello stesso punto una piccola borsite. Una volta riassorbita, il dolore continuava a farsi sentire e così abbiamo fatto tutti gli esami del caso. Ora è importante che mi fermi e mi curi come si deve. Ripartirò, ma ad un anno dall’Olimpiade di Rio non si possono assolutamente correre rischi”.

Questa è così la seconda grande rinuncia per l’Italia ai Mondiali dopo quella di Valeria Straneo, vicecampionessa del Mondo di Maratona. Diminuiscono le nostre carte di medaglia affidate ormai solo alla 20km di marcia femminile e al salto in alto maschile.

 

(foto FIDAL/Colombo)

5 thoughts on “Atletica, Mondiali 2015 – Tegola Italia! Alessia Trost salta Pechino: infortunio…”

  1. alebi scrive:

    Bravo ale sandro che trovi comunque il modo per stemperare la delusione!
    Questo per la Trost doveva proprio essere un l’anno in cui trovare una certa stabilità per poi tentare il “salto in alto” (scusate il gioco di parole) nell’anno olimpico. Bisogna però essere un po’ onesti e riconoscere che già durante la stagione all’aperto le attese non erano state molto rispettate, infatti non avrei nemmeno considerato la Trost una delle possibili medaglie a oggi, anzi era tosta anche andare in finale visto l’ottimo livello medio che sta vivendo la disciplina.
    Spero che l’infortunio non sia grave e che queste siano solo precauzioni per non compromettere la prossima stagione. Stagione che (e qui veramente serve una benedizione!!) si spera sia libera una volta per tutte da infortuni per tutti i nostri atleti di punta (penso soprattutto a Chesani, Dal Molin, Howe, Greco ecc ecc…)

    1. Gabriele Dente scrive:

      A proposito di Greco, avete notizie recenti di lui?

      1. alebi scrive:

        L’unica novità che ho visto era un video (dalla sua pagina FB) di poche settimane fa dove riprendeva gli allenamenti in pista (un po’ di corsa). Purtroppo non c’è nemmeno molta attenzione/interesse da parte della stampa nel seguire i recuperi dei pochi atleti di punta che abbiamo =(

        1. Gabriele Dente scrive:

          Sullo scarso interesse purtroppo non posso darti torto; è un problema storico che negli ultimi anni si è aggravato a causa di un calcio sempre più fagocitante. Se non ce le scambiamo noi di OA e qualche sito specializzato le notizie non le becchiamo da nessuna parte.

  2. ale sandro scrive:

    Un consiglio ad Alfio Giomi, a parte gli aggiornamenti sacrosanti in materia medica e di preparazione atletica, nonchè riabilitativa per i nostri atleti : una bella e imponente macchinata o carovana con tutti gli azzurrabili possibili verso luoghi di benedizione conosciuti e non. Potrebbe essere utile chi lo sa, almeno per le generazioni più giovani, per non disintegrarsi prima del tempo. Si scherza per non piangere ,eh.

Lascia un commento

Top