Atletica, Mondiali 2015: López si ripete dopo il titolo europeo, Stano miglior azzurro della 20 km

Miguel-Angel-Lopez.jpg

È lo spagnolo Miguel Ángel López il nuovo campione mondiale della 20 km di marcia maschile. Il ventisettenne iberico, già bronzo due anni fa a Mosca e medagliato d’oro europeo lo scorso anno a Zurigo, ha concluso la gara in 1h19’14”, suo record personale.

La prova è stata a lungo condotta dai padroni di casa cinesi, che speravano addirittura di realizzare una tripletta. Alla fine, però, l’unico a reggere il ritmo è stato Wang Zhen, che a lungo si è trovato anche a guidare in solitaria il serpentone degli atleti lungo le strade di Pechino, prima di essere raggiunto da Miguel Ángel López, molto più oculato nella gestione delle energie. Lo spagnolo, approfittando anche delle due proposte di squalifica inflitte a Wang, ha portato l’attacco decisivo all’ultimo giro, staccando di 15″ l’asiatico.

La sorpresa di giornata arriva dalla terza posizione, conquistata dal canadese Benjamin Thorne in 1h19’57”, nuovo record nazionale del Paese nordamericano, visto che nessun suo connazionale era mai sceso sotto la barriera dell’1h20′. Completano la top 5 l’ucraino Igor Glavan (1h20’29”) e l’altro cinese Cai Zelin (1h20’42”), bravo a reagire dopo alcuni problemi di stomaco accusati quando era nella prima parte del gruppo.

Da segnalare anche la squalifica dell’ecuadoregno Andrés Chocho, fermato quando era in piena lotta con Thorne per la medaglia di bronzo, mentre si è fermato nella prima parte di gara il giapponese Yusuke Suzuki, detentore del primato mondiale della distanza in 1h16’36”, crono fatto registrare lo scorso marzo nella rassegna nazionale.

Per i colori azzurri, la miglior prova è stata quella di Massimo Stano, ventesimo in 1h22’53”, che ha preceduto di una sola posizione Giorgio Rubino (1h23’23”). Completa il trittico italiano Federico Tontodonati, ventottesimo con un crono di 1h24’33”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top