Volley, Grand Prix – L’Italia lotta con le Campionesse del Mondo! Vantaggi sprecati, gli USA vincono

Italia-volley-femminile.jpg

L’Italia gioca alla pari con le Campionesse del Mondo al debutto stagionale ma gli USA si impongono per 3-1 (25-27; 25-21; 25-22; 25-23) nella prima gara del Grand Prix di volley femminile.

La formazione di Bonitta, pur priva di molte big, ha tenuto alla grande il campo contro le ragazze di Kiraly mancando solo di lucidità nei momenti cruciali della sfida. È proprio questo l’unico aspetto negativo che si porta via dal pomeriggio di Ankara (Turchia): in vantaggio anche di 5-6 punti, le azzurre si sono sempre fatte raggiungere e superare dalle avversarie sul finire dei parziali.

Per il resto un buon gioco, una buona visione tattica e una buona reattività nei fondamentali anche se c’è molto da aggiustare e da rivedere. Il gruppo ha dato parvenza di esserci e dovrà cementarsi ulteriormente nelle prossime settimane in vista degli Europei. Domani il secondo match contro il Belgio.

 

Bonitta schiera il sestetto annunciato alla vigilia: in cabina di regia la giovanissima Ofelia Malinov, in diagonale Valentina Diouf, di banda Lucia Bosetti che rivede l’azzurro ufficiale a un anno dall’infortunio dello scorso Grand Prix affiancata da Alessia Gennari, al centro Cristina Chirichella e Martina Guiggi, Monica De Gennaro è il libero.

Brutta partita della Diouf che verrà sostituita al termine del primo set. Il suo posto sarà preso da Indre Sorokaite, la migliore tra le azzurre con 17 punti all’attivo. Lucia Bosetti viene un po’ frenata dal muro avversario ma va a referto con 13 punti. 3 muri a testa per Guiggi e Chirichella, debutto in salita per Malinov. Spazio per alcuni scambi anche a Paolo Egonu che gioca il primo incontro ufficiale con le seniores a 16 anni, Monica De Gennaro ottima.

Mattatrici tra le fila statunitensi Robinson (16), Hill (14), Fawcett (13) e Dixon (4 muri).

 

Hill scatenata in avvio di primo set e l’Italia, dal vantaggio di 5-3, subisce quattro punti consecutivi. La miglior giocatrice dell’ultimo Mondiale tenta l’allungo insieme alla Lowe (10-6). Bonitta capisce il momento di difficoltà delle sue ragazze, chiama time-out e al rientro in campo due muroni e un ace di Diouf (unico suo punto del set) ci permettono di impattare (12-12). Lotta punto a punto, entra Egonu che piazza il fondamentale 22-21. Gli USA si procurano due set-point (non consecutivi): il primo viene annullato da un murone di Malinov, il secondo viene scongiurato grazie a un buon servizio di Caterina Bosetti. Le azzurre colgono la prima occasione grazie a un muro e Lucia Bosetti concretizza immediatamente.

 

Il secondo set inizia con Indre Sorokaite titolare al posto di una deludente Valentina Diouf. Avvio punto a punto poi l’Italia tenta l’allungo sfruttando il muro e le sue bomber. Sorokaite per il 10-15 e sembra fatta, ma le azzurre commettono qualche imprecisione di troppo, Dixon e Robinson aumentano il loro rendimento. Teniamo bene fino al 20-20, ma nuovamente Robinson e una bomba di Fawcett ci tagliano le gambe. Gli USA hanno tre set point e concretizzano subito il primo grazie a un attacco out di Guiggi.

 

Partenza a razzo dell’Italia nel terzo parziale. Grande fase offensiva, benissimo in difesa e si vola 8-5. Dominio esagerato delle azzurre che vanno in vantaggio al secondo time-out tecnico addirittura 16-11. Sembra fatta per la nostra Nazionale, ma Lowe e Hill non mollano prendendo il comando sul 20-19. Fawcett si esalta a muro, l’attacco italiano si prende due stampatone consecutive e sul 24-22 gli USA non hanno problemi a concretizzare sull’attacco out di Chirichella.

 

Stesso copione nel quarto set. L’Italia inizia a bomba, vola addirittura sul 10-5 ma poi si fa risucchiare subito quattro punti, respiriamo grazie a una buona Bosetti, ma la Hill non demorde (muro del 15-18). Sale in cattedra Lowe che impatta a quota 19 e poi allunga sul 20. Arriva un clamoroso punto della nostra Moky De Gennaro direttamente dalla sua difesa (21-21). Ace di Thompson, un nostro errore e gli USA ci puniscono.

Tag

Lascia un commento

Top