Nuoto di fondo, Mondiali Kazan 2015: si parte con le 5 chilometri!

Arianna-Bridi-Nuoto-Profilo-FB-Bridi.jpg

Si parte con le due 5 chilometri (ore 9 e 12). Il nuoto di fondo assegnerà domani le prime medaglie dei Mondiali 2015 di Kazan: l’Italia vuole recitare un ruolo da protagonista, ma gli avversari di livello non mancano. Per alcuni, poi, la gara sarà solo un avvicinamento alle giornate più attese, quelle delle 10 chilometri con in palio ben venti pass olimpici.

Il russo Evgenii Drattcev, che non parteciperà alla 10 km non essendosi qualificato ai Trials nazionali, è il favorito numero uno. Il suo vero obiettivo è la 25, ma ha tutte le carte in regola per dire la sua anche nella prova sprint considerate soprattutto le molte assenze di lusso. Non ci saranno infatti Oussama Mellouli, iridato in carica, né Daniel Fogg, britannico primo l’anno scorso agli Europei di Berlino. Anche il brasiliano Allan Do Carmo si concentrerà sulla specialità olimpica in vista della gara di casa della prossima estate: per i verdeoro nuoteranno Victor Colonese e Samuel De Bona. La start list prevede moltissimi giovani: il veterano è l’ucraino Igor Snikto, classe 1978. Sarà interessante dunque assistere a quella che sembra una sfida generazionale tra anni Ottanta e Novanta.

Brasile davanti a tutti con le donne? Poliana Okimoto e Anna Marcela Da Cunha, grandi protagoniste a Barcellona 2013, cedono il passo alle connazionali Carolia Queiroz e Betina Lorscheitter. Sharon Van Rouwendaal, olandese, può inserirsi in preparazione della 10 chilometri di cui è campionessa europea in carica, la statunitense Haley Anderson va marcata stretta in qualità di campionessa in carica come anche le solide ungheresi Eva Risztov e Anna Olasz, sempre piazzate. Qui l’elenco delle partecipanti.

E l’Italia? Il ct Massimo Giuliani schiera due “scommesse” al femminile: l’esordiente Arianna Bridi, classe 1995 esplosa l’anno scorso con la vittoria della Coppa Len, e Martina Grimaldi, alla ricerca di se stessa dopo un 2014 difficile. Tra gli uomini, invece, spazio a Matteo Furlan e Mario Sanzullo, grandi protagonisti nella 10 chilometri delle Universiadi e pronti allo sprint in una gara che si preannuncia frizzante. “Ci aspettiamo segnali importanti da tutti” – il commento del ct al sito della Federnuoto -. Bridi ha vinto le Universiadi con una gara bellissima, che se riuscisse a ripetere nella mezza distanza la porterà molto vicina alle posizioni che contano. E’ una ragazza che si è integrata in pochissimo tempo. E’ entusiasta e ama il nuoto di fondo in modo viscerale. Grimaldi è il nostro simbolo; bronzo olimpico a Londra e oltre dieci medaglie tra mondiali ed europei. E’ reduce da una stagione con alti e bassi, ma è una combattente. Furlan e Sanzullo devono credere di più nelle loro potenzialità“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: profilo Facebook Arianna Bridi

Lascia un commento

Top