Tuffi, Giochi Europei Baku 2015: i futuri campioni su trampolini e piattaforme

Yulia-Timoshinina-tuffi-foto-fb-timoshinina.jpg

Mentre a Rostock è tutto pronto per l’inizio degli Europei 2015 di tuffi, a Baku si pensa alla grande manifestazione – già ribattezzata “l’Olimpiade del Vecchio Continente” – che prenderà il via venerdì 12 giugno. Nella capitale dell’Azerbaijan cresce il fermento per i primi Giochi Europei della storia, dedicati dal 18 al 21 giugno per quanto riguarda trampolini e piattaforme ai giovani categoria A (nati dal 1997 al 1999). I “B”, invece, saranno in scena pochi giorni dopo a Mosca.

Sarà dunque possibile vedere al via numerosi prospetti delle nazioni di punta, tra cui l’Italia presente con 11 atleti (ma la lista potrebbe subire una scrematura dopo il Trofeo Azzurri d’Italia del 31 maggio-2 giugno, ultimo test di qualificazione) e speranze di medaglia riposte in Adriano Ruslan Cristofori. Anche Vladimir Barbu, piattaformista con la serie più difficile del Bel Paese, può dire la sua da 10 metri, mentre senza più Laura Bilotta (oro e bronzo a Bergamo 2014) sarà complicato emergere per il settore femminile.

A Baku saranno come sempre quelli di Russia, Gran Bretagna e Germania gli atleti da battere. Tra le fila dell’ex nazionale sovietica spiccano talenti del calibro di Yulia Timoshinina (medagliata alle World Series di Londra nel sincro misto), Maksim Lebedev e Nikita Shleikher, i britannici fanno paura soprattutto al femminile con Katherine Torrance, Lois Toulson e Millie Fowler ma schierano anche Matthew Lee in questi giorni impegnato a Rostock al posto dell’assente Thomas Daley e i tedeschi puntano su Frithjof Seidel, Louisa Stawczynski e le sorelle Wassen, Elena e Christina. Tutti tuffatori che in quanto a esperienza internazionale sembrano superiori agli azzurri, anche in virtù di maggiori possibilità legate alle trasferte.

Da tenere sotto controllo anche il danese Andreas Larsen, campione del mondo in carica categoria B da 1 metro, il francese Alexis Jandard (piattaformista, anche lui ora in Germania) e la svizzera Vivian Barth, grande protagonista nelle ultime stagioni nei meeting giovanili. Sarà in tutto per tutto dunque un Europeo junior che ha sempre regalato grande spettacolo e parecchi campioni in erba pronti a compiere il salto di qualità nella categoria assoluta.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: profilo Facebook Yulia Timoshinina

Lascia un commento

Top