Scherma, Europei Montreux 2015: tripletta azzurra nel fioretto maschile, vince Cassarà

Andrea-Cassarà-scherma-foto-bizzi-federscherma.jpg

Sono partiti come meglio non avrebbero potuto per l’Italia gli Europei 2015 di scherma. A Montreux è il fioretto maschile, zero medaglie a Strasburgo 2014 e zero anche ai Mondiali di Kazan, a regalare al Bel Paese la sempre leggendaria tripletta. I protagonisti sono, nell’ordine, Andrea Cassarà, Daniele Garozzo ed Edoardo Luperi. A podio anche lo spagnolo Carlos Llavador, autentica rivelazione di giornata fermata dal bresciano in semifinale per 15-10. 15-11 il punteggio dell’assalto per l’oro, splendido replay di un bellissimo match vissuto a novembre al Grand Prix Inalpi di Torino.

Il cammino dei tre azzurri ha vissuto momenti di grande tensione, come l’assalto degli ottavi tra Cassarà e il francese Jeremy Cadot, con il bresciano che si è imposto 15-14 al termine di un match davvero emozionante. Il numero due del ranking nei quarti ha poi superato il russo Dmitry Rigin brillantemente 15-9.

Un ottimo percorso è stato anche quello di Edoardo Luperi, che nei primi due turni ha passeggiato con il portoghese Teixeira e il bielorusso Chaliankov. Il successo più importante si è rivelato quello negli ottavi contro il ceco Alexander Choupenitch, uno dei favoriti di giornata, sconfitto 15-11 al termine di un assalto che ha visto l’azzurro sempre in controllo. Nei quarti Edoardo ha poi superato nettamente il rumeno Radu Daraban 15-5.

Dopo le ottime vittorie con il danese Tsoronis e il francese Lefort, entrambi sconfitti per 15-8, Daniele Garozzo negli ottavi ha superato 15-12 il tedesco Moritz Kroplin al termine di un assalto combattuto e nel quale l’azzurro è stato bravo a rimontare anche tre stoccate di svantaggio. Nei quarti poi la vitoria con il britannico Davis per 15-8, che lo ha portato sul podio europeo. Il quarto azzurro in pedana oggi era Giorgio Avola, ma il siciliano si è arreso nel tabellone dei 32 all’ultima stoccata contro Godet e ha chiuso 24esimo. In precedenza aveva battuto brillantemente lo svedese Rizell 15-9.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

twitter Andre_Ziglio

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto di: Augusto Bizzi per Federscherma

Lascia un commento

Top