Judo, Europei Baku 2015: i tabelloni della seconda giornata. Gwend e Ciano speranze azzurre

Judo-Edwige-Gwend-Clarisse-Agbegnenou-IJF.jpg

La seconda giornata dei Campionati Europei di judo 2015, inseriti all’interno del programma dei Giochi Europei di Baku 2015 vedrà impegnate sui tatami azeri le quattro categorie di peso intermedie: 63 kg e 70 kg per le donne, 73 kg ed 81 kg per gli uomini.

63 KG FEMMINILE

TESTE DI SERIE
1. Clarisse Agbegnenou FRA
2. Yarden Gerbi ISR
3. Tina Trstenjak SLO
4. Kathrin Unterwurzacher AUT
5. Martyna Trajdos GER
6. Edwige Gwend ITA
7. Hilde Drexler AUT
8. Marta Labazina RUS

LE FAVORITE
Vincitrice degli ultimi due titoli europei e campionessa mondiale in carica, la francese Clarisse Agbegnenou sarà ancora una volta la favorita della competizione continentale, nonostante la sconfitta subita in finale al World Masters di Rabat. La sua principale avversaria sarà proprio la medagliata d’oro del torneo marocchino, la slovena Tina Trstenjak, oltre alla solita israeliana Yarden Gerbi, già campionessa iridata nel 2013, anche se quest’ultima ha ottenuto risultati altalenanti nella prima parte di stagione.

L’AZZURRA
Dopo il quinto posto dello scorso anno, quando si fece strappare la medaglia dall’out-sider polacca Agata Ozdoba, Edwige Gwend rappresenta una concreta speranza di medaglia per l’Italia. La venticinquenne è salita sul podio del Grand Prix di Zagabria e del Grand Prix di Tbilisi questa stagione, ma spera di ottenere un risultato di prestigio anche a Baku. Esentata dal primo turno, Gwend dovrà combattere agli ottavi di finale contro una tra l’olandese Juul Franssen e l’ungherese Franciska Szabó, mentre ai quarti di finale potrebbe trovare la slovena Trstenjak, atleta con la quale l’azzurra ha un bilancio negativo negli scontri diretti (1-3).

73 KG MASCHILE

TESTE DI SERIE
1. Rustam Orujov AZE
2. Denis Iartcev RUS
3. Dex Elmont NED
4. Nugzari Tatalashvili GEO
5. Rok Drakšič SLO
6. Sagi Muki ISR
7. Miklós Ungvári HUN
8. Dirk Van Tichelt BEL

I FAVORITI
Il campione in carica della categoria è il trentunenne Dex Elmont, che quest’anno non ha ottenuto però risultati convincenti, ottenendo solamente un bronzo al Grand Prix di Samsun. Il favorito potrebbe quindi essere il padrone di casa Rustam Orujov, che in stagione ha già ottenuto tre medaglie d’oro, compresa quella del Grand Slam casalingo di Baku, per un bilancio di venti vittorie e solamente due sconfitte nel 2015. La categoria resta comunque molto aperta, ed anche il russo Denis Iartcev è pronto a recitare la sua parte.

GLI AZZURRI
L’Italia presenterà due atleti in questa categoria di peso. Marco Maddaloni esordirà contro il promettente greco Georgios Azoidis, tre volte campione europeo junior, e poi potrebbe trovare il veterano ungherese Miklós Ungvári  al secondo turno. Andrea Regis inizierà invece con il bielorusso Aliaksei Ramanchyk, prima di combattere, in caso di successo, con lo sloveno Rok Drakšič, medagliato d’oro a Budapest nel 2013.

70 KG FEMMINILE

TESTE DI SERIE
1. Kim Polling NED
2. Laura Vargas-Koch GER
3. Bernadette Graf AUT
4. Sally Conway GBR
5. Gévrise Émane FRA
6. Katarzyna Kłys POL
7. Barbara Matić CRO
8. Linda Bolder ISR

LE FAVORITE
Come Agbegnenou nella categoria 63 kg, anche l’olandese Kim Polling andrà alla ricerca di un terzo titolo europeo di fila. La ventiquattrenne ha vinto il World Masters di Rabat, anche se ha subito una sconfitta sorprendente proprio a Baku, cedendo nella finale del Grand Slam azero alla britannica Sally Conway. Sulla carta l’avversaria più accreditata della judoka Oranje resta la tedesca Laura Vargas-Koch, ma attenzione anche alla veterana francese Gévrise Émane, trentaduenne che vanta undici medaglie europee (cinque individuali e sei a squadre).

L’AZZURRA
Con Jennifer Pitzanti ancora infortunata, l’unica azzurra presente tra le 70 kg sarà la ventinovenne Giulia Cantoni, che quest’anno è salita sul secondo gradino del podio all’European Open di Praga. Il suo percorso sarà subito impegnativo, visto che dovrà sfidare Esther Stam, l’olandese che oramai rappresenta la nazionale georgiana. In caso di vittoria, l’azzurra potrebbe trovare la britannica Conway agli ottavi di finale.

81 KG MASCHILE

TESTE DI SERIE
1. Avtandili Tchrikishvili GEO
2. Loïc Pietri FRA
3. Ivan Nifontov RUS
4. Alan Khubetsov RUS
5. Sven Maresch GER
6. Szabolcs Krizsán HUN
7. Ushangi Margiani GEO
8. Roman Moustopoulos GRE

I FAVORITI
Anche in questo caso, un atleta cercherà il tris europeo: si tratta del georgiano Avtandili Tchrikishvili, che detiene anche il titolo iridato. Il ventiquattrenne, però, è ancora a secco di medaglie d’oro in stagione, visto che il suo miglior risultato è il secondo posto del Gran Prix di Düsseldorf. Il suo avversario più accreditato nelle ultime stagioni è stato il francese Loïc Pietri, battuto l’anno scorso nella finale continentale di Montpellier ma vincitore di quella iridata a Rio de Janeiro nel 2013. In questa categoria potranno dire la loro anche i russi di Ezio Gamba, con Ivan Nifontov ed Alan Khubetsov candidati ad una medaglia.

L’AZZURRO
Il capitano azzurro Antonio Ciano sarà l’unico italiano impegnato in questa categoria. L’esperto judoka campano, reduce da due quinti posti nei Grand Prix di Tbilisi e Zagabria, partirà direttamente dal secondo turno, quando incontrerà il finlandese Antti Virta. Il primo test importante potrebbe però arrivare agli ottavi di finale, quando Ciano dovrebbe incrociare la strada del tedesco Sven Maresch, numero cinque del seeding.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top