Hockey prato, Round 3 World League: grande Italia! Pareggio all’esordio con la Corea

Hockey-prato-femminile-Italia-Pagina-FB-Federhockey.jpg

E’ una grande Italia quella che si presenta al Round 3 di World League di hockey prato femminile ad Anversa. Le ragazze guidate da Fernando Ferrara pareggiano per 1-1 all’esordio contro le campionesse asiatiche della Corea del Sud. Pareggio meritatissimo per le azzurre, sempre protagoniste in campo (avrebbero meritato anche qualcosa in più). L’Italia tornerà in campo il 24 giugno con la Francia.

Nel primo quarto sono partite forti le coreane, subito in pressione nella metà campo azzurra. Dopo circa 5′ è arrivata la rete delle asiatiche: pallina messa in mezzo dalla destra e sul secondo palo a metterla dentro è stata Mihyun Park. Da quel momento in poi però è arrivata la reazione azzurra: ci ha provato Giuliana Ruggieri con una grande azione personale che è valsa un corner corto, purtroppo non sfruttato da Wybieralska. Al 14′ altra brutta notizia in casa azzurra, con il giallo a Costanza Aguirre. Il secondo quarto è molto di marca azzurra: le ragazze di Fernando Ferrara alzano la pressione e recuperano per ben due volte la pallina nei pressi dell’area asiatica. Braconi prova a metterla dentro, ma il portiere coreano para bene: sull’azione le azzurre guadagnano un corto, non sfruttato da Tiddi. Nel terzo quarto le azzurre hanno iniziato ancora aggressive, conquistando l’ennesimo corto, questa volta addirittura non stoppato. Poi sono cresciute le coreane, che hanno conquistato a loro volta due corti, neutralizzati bene dalla difesa azzurra (su uno dei due miracolo di Chirico). L’Italia ci prova fino alla fine. Il pressing azzurro porta ancora molti corner corti: sul primo va vicinissima alla marcatura Chiara Tiddi, ma il portiere coreano si supera. Poi ci prova Wybierlanska, ma l’estremo difensore asiatico chiude la saracinesca. L’Italia non si dà per vinta e a 3′ dalla fine, su corner corto conquistato da una strepitosa Mirabella, concretizza: Wybierlanska tira, Ruggieri devia e la palla va dentro. Ad un minuto dal termine le azzurre vanno vicinissimo anche al clamoroso 2-1, ma Braconi non riesce a metterla dentro a porta spalancata.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Hockey Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: FIH

Lascia un commento

Top