Diamond League 2015, Oslo: Barshim e Bondarenko si sfidano nuovamente nell’alto

golden-gala-roma-barshim067.jpg

Mutaz Ezza Barshim


Il sesto appuntamento stagionale della Diamond League si disputerà domani a Oslo, in Norvegia. Diversi big hanno deciso di disertare questa manifestazione per puntare invece al meeting di New York, la tappa successiva che si terrà due giorni dopo, ovvero il 13 giugno.

Tutta l’attenzione sarà puntata sull’ennesimo duello tra Mutaz Essa Barshim (Brn) e Bohdan Bondarenko (Ukr) nel salto in alto. Al momento, il duello tra le due stelle della disciplina vede in vantaggio negli scontri diretti l’atleta del Bahrain per 9-8 sull’ucraino. Nella lotta per il terzo posto dietro gli ”inarrivabili” può dire la sua il nostro Marco Fassinotti, che sebbene abbia un personale di 2.30 e lontano dai migliori del mondo, giocherà le sue carte contro il russo Ivan Ukhov,  il canadese Derek Drouin e l’altro ucraino Andriy Protskenko.

Grande interesse riscuote il salto in lungo maschile, con il campione olimpico ed europeo Greg Rutherford (Gran Bretagna), principale favorito della gara. Ma il campo partenti è ben nutrito: dai sudafricani Godfrey Mokoena, vincitore di medaglie mondiali e olimpiche nella specialità e Zark Visser, al messicano Luis Rivera Morales, bronzo ai Campionati del Mondo di Mosca, dal russo Alexsandr Menkov, oro in Russia due anni fa, al campione europeo indoor Michel Torneus (Swe).

Nella velocità, prima volta della giamaicana Veronica Campbell-Brown in Norvegia. La caraibica, bicampionessa olimpica nei 200 metri, si cimenterà nella mezza distanza, i 100, dove ha conquistato l’oro mondiale a Osaka otto anni fa. Toccherà all’ivoriana Muriel Ahoure, seconda a Doha quest’anno dietro all’americana Allyson Felix, il compito di dare filo da torcere alla Campbell. Potrebbe inserirsi nella lotta la statunitense Carmelita Jeter, che sebbene in stagione non sia riuscita a mostrare uno straordinario stato di forma per via del recupero da un infortunio, punta a tornare al vertice della specialità. 

Il giavellotto femminile vedrà la sfida tra le ultime due campionesse del mondo; si tratta cioè della tedesca Christina Obergföll, oro nel 2013, e della russa Maria Abakumova, vincitrice a Daegu nel 2011. 

Programma gare:

17:20
200m National Men
17:30
100m Special Olympics
17:35
100m National Women
17:40
100m National Men
17:50
400m National Women
17:55
400m National Men
18:00
Discus Throw Men
18:00
Triple Jump Women
18:00
1500m National Women
18:10
1500m National Men
18:20
200m National Women
18:30
4x100m Men
18:40
800m National Women
18:50
800m National Men Heat B
19:00
800m National Men Heat A
19:05
Shot Put Women
19:20
Race Against Malaria
19:30
Opening Ceremony
19:52
100m Vitale Wheelchair Challenge
19:58
High Jump Men
20:04
400m H. Women
20:10
Long Jump Men
20:17
100m H. Women
20:20
Javelin Throw Women
20:27
400m Men
20:35
1500m Women
20:48
3000m SC Men
21:05
200m Men
21:10
5000m Women
21:35
100m Women
21:45
ExxonMobil Dream Mile

Fonte: Diamondleague.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

sergio.arcobelli@oasport.it

Foto: Fidal.it

Lascia un commento

Top