Equitazione, Nations Cup: trionfo azzurro a Lummen, l’Italia è tornata grande

Equitazione-Lorenzo-De-Luca.jpg

Grande esordio per l’Italia nella Nations Cup 2015 di salto ostacoli: gli Azzurri di Hans Horn hanno infatti ottenuto la vittoria nella prova di Lummen, prima gara stagionale per una nazionale che ha da poco ritrovato la massima serie. Seconda dopo la prima manche alle spalle della Francia, l’Italia ha saputo ottenere il successo collezionando appena sei punti di penalità nella classifica totale, scartando in entrambi i casi i punteggi di Luca Maria Moneta su Neptune Brecourt (4 / 20). Ottime sia le prove di Daniele Augusto Da Rios su For Passion (1 / 0) che di Piegiorgio Bucci su Casallo Z (1 / 0), mentre è stato bravo a limitare i danni nel secondo percorso Lorenzo De Luca con Erco van T Roosakker (0 / 4). Il trionfo odierno conferma dunque il ritorno dell’Italia a pieno titolo tra le grandi nazioni del salto ostacoli dopo a promozione della passata stagione e la qualificazione alla finale di Barcellona 2014.

L’Italia è riuscita così a battere i padroni di casa del Belgio (Pieter Devos su Dream of India Greenfield, Niels Bruynseels su Pommeau du Heup, Olivier Philippaerts su H&M Armstrong van de Kapel, Gregory Wathelet su Conrad de Hus), secondi con dodici penalità ex-aequo con la Gran Bretagna (Holly Gillot su Dougie Douglas, Joe Clee su Utamaro D’Ecaussines, Guy Williams su Titus, William Whitaker su Fandango). Brutta seconda manche, invece, per la Francia, che dopo una prima run perfetta è scivolata in quarta posizione con sedici penalità. Completano la classifica l’Olanda e la Svizzera, quinte a pari merito, la Svezia, settima, e l’Irlanda, ottava.

Prima della Nations Cup, Lorenzo De Luca aveva anche ottenuto un terzo posto individuale in una prova contro il tempo del CSI due stelle. L’azzurro, in gara con Tabou Z, ha chiuso un percorso netto in 65″77, battuto dall’idolo locale Jan Claeys su Charmeur van het Kloosterhof (63″53) e dall’olandese Johnny Pals su Waronetta (65″74).

Vogliamo infine segnalarvi alcuni risultati del CSIO giovanile di Lier, sempre in Belgio. Ieri, la categoria Children ha visto il successo del tredicenne Giorgio Bilotta su Tadi (0 / 66″13) davanti alla tedesca Lilli Plath con AFP Chantal 261 (0 / 66″69) ed all’olandese Skye Morssinkhof su Lucas (0 / 66″99). Nella categoria Pony, invece, Carlotta Poggio è giunta seconda con Unlimited Pride (0 / 60″91) nella gara vinta dalla svedese Julia Hallberg su Carnhill Cover Lass (0 / 59″44). In terza posizione ha chiuso l’olandese Babette Kujpers su Kosmo Van Orchids (0 / 62″25).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top