Tennis, Masters 1000 Montecarlo: Berdych ultimo ostacolo per Djokovic, Fognini/Bolelli sfidano i Bryan

tennis-novak-djokovic-us-open-2014-federtennis-tonelli.jpg

Ultimo atto del Masters 1000 di Montecarlo con un favorito scritto ed è ovviamente Novak Djokovic. L’inizio di stagione del serbo è impressionante e non sembra esserci nessuno in grado di poter fermare il numero uno del mondo. Dopo aver dominato sul cemento australiano e americano, Nole ha demolito tutti anche nel primo appuntamento sulla terra rossa europea, sconfiggendo abbastanza nettamente in semifinale anche il “Re del Principato”, lo spagnolo Rafa Nadal.

In finale Djokovic si troverà di fronte Tomas Berdych, che ha superato brillantemente il francese Gael Monfils. Difficile pronosticare una vittoria del ceco, anche perchè i numeri tra i due giocatori sono davvero impietosi nei confronti del numero otto del mondo, che ha vinto solo due dei venti incontri disputati contro il serbo. Nole inoltre ha vinto le ultime cinque sfide giocate ed inoltre vincendo contro Berdych potrebbe raggiungere un altro record personale, diventando il primo giocatore a vincere i primi tre Masters dell’anno. 
Inoltre per il serbo sarà la 75esima finale della carriera (51 le vittorie), la quinta in questa stagione; mentre per Berdych è la finale numero 27 (dieci i successi), la terza di questa prima parte di stagione.

Dopo una serie di numeri portiamo la sfida in campo e Berdych dovrà essere perfetto soprattutto con il servizio, cercando di servire il maggior numero di prime palle in campo. Inoltre il ceco dovrà aggredire Djokovic, scendendo spesso a rete e provando a variare il suo gioco, perchè dall’altra parte del campo in questo momento c’è un giocatore che sembra assolutamente imbattibile.

Sarà una domenica importate anche per i colori azzurri, visto che Fabio Fognini e Simone Bolelli sono in finale nel torneo di doppio. Si tratta della seconda finale in carriera in un Masters 1000 e ora i nostri due portacolori affronteranno la coppia più forte al mondo, i gemelli Bryan, che sono arrivati alla loro 157esima finale della carriera e ne hanno vinte 101.

Servirà un’impresa a Simone e Fabio, che continuano nel loro anno magico, visto che dopo la vittoria agli Australian Open e la finale ad Indian Wells, arriva subito una grande prestazione sul rosso, confermandosi una coppia forte e capace di vincere su tutte le superfici. C’è stato già un precedente con i Bryan e risale alla semifinale degli Australian Open del 2013 e i due italiani misero in difficoltà i campioni statunitensi, che si impose in tre set con il punteggio di 6-4 4-6 6-1.

Sia la finale del doppio (11.30) e quella di singolare (14.30) verranno trasmesse in diretta da Sky Sport 2.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Foto da fedetennis di Tonelli

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top