Nuoto: Assoluti Riccione 2015. La mattinata dei “vecchi leoni”

Fabio-Scozzoli-nuoto-foto-dubaiblog-con-autorizzazione.jpg

Scarcella, Gemo, Ferraioli, un pizzico di Marin. I “vecchi leoni” azzurri si prendono la copertina nella seconda mattinata di gare agli Assoluti Primaverili di Riccione. Gran parte delle discipline odierne continua ad essere dominata dagli atleti più esperti e il ricambio generazionale sembra procedere a rilento.

Le “solite note” si preannunciano come grandi protagoniste nei 50 farfalla donne. Il miglior tempo lo fa segnare Elena Gemo che va vicinissima al limite per Kazan (26″2) con 26″32. Più tranquille Di Pietro, seconda con 26″56 e una febbricitante Ilaria Bianchi, terza con 27″10.

Discreto antipasto della battaglia per l’oro nei 100 farfalla tra un sempre solido Pietro Codia che si vuole confermare protagonista nella specialità e chiude col miglior tempo (52″39) e un discreto Matteo Rivolta, secondo con 52″54 ma apparentemente con margine. Terzo posto per la novità Berlincioni (Aniene) con 53″04.

Altra rinascita eccellente nei 200 rana con Ilaria Scarcella che continua a lanciare segnali e fa segnare il miglior tempo con 2’28″94 (per Kazan serve scendere di oltre 4 secondi). Piazza d’onore, tanto per restare in tema, per una buona Lisa Fissneider, finalmente all’apparenza in condizione (2’30″21), terza un Elisa Celli non al meglio che ha chiuso in 2’30″36.

Federico Turrini rispetta il pronostico in un 400 misto senza particolari sussulti. Il toscano fa segnare il miglior tempo con 4’18″59. Alle sue spalle un nome relativamente nuovo come quello del 21enne della Larus Giorgio Gaetani (4’19″48) e Francesco Pavone, terzo con 4’22″41. In finale con il quarto tempo anche Luca Marin, che ha vinto la penultima batteria in 4’22″81.

Nei 100 rana ancora non esplode Fabio Scozzoli, che entra in finale solo col sesto tempo (1’02″22) e un forte rallentamento nel finale dell’ultima batteria comunque vinta. Miglior crono (1’01″54) per il portacolori della Larus Lorenzo Antonelli, davanti a Andrea Toniato (1’01″55) e Flavio Bizzarri (1’01″62).

Conferma per Erika Ferraioli nei 100 stile libero. Per l’esperta velocista dell’Aniene arriva un 55″32 che vale il miglior tempo, davanti a una buona Laura Letrari (55″89) e ad Aglaia Pezzato terza, dopo un passaggio coraggioso ai 50, con 55″98. Buona quarta Alice Mizzau con 56″06.

 

Foto da: Dubaiblog

Lascia un commento

Top