Moto2, GP Bahrain 2015, gara: vince Zarco, bravo Morbidelli quinto

Moto-2-Johann-Zarco-FB.jpg

Johann Zarco vince per la prima volta nella sua carriera in Moto2 nel Gran Premio del Bahrain 2015. Il pilota della Kalex, positivo e velocissimo nel corso di tutto il weekend domina la gara e sale sul gradino più alto del podio, agguantando anche la testa del Mondiale. Alle sue spalle, staccato di quasi tre secondi, arriva Alex Rins (Kalex) che si conferma, all’esordio in questa classe, la vera sorpresa di stagione. Chiude il podio Sam Lowes, anche lui molto positivo. Se non si fosse ritirato al primo appuntamento in Qatar , il pilota della Speed Up sarebbe in questo momento vicinissimo al vertice della classifica.

Per quanto riguarda i colori italiani, ottima prestazione da parte di Franco Morbidelli, il quale dopo le grandi difficoltà nelle qualifiche di ieri, strappa uno splendido quinto posto. Bravissimo anche Lorenzo Baldassarri (Kalex), che lotta nel corso di tutta la gara e chiude ottavo, ad appena due secondi da Morbidelli (Kalex) Costretto al ritiro Simone Corsi (Kalex).

 

ORDINE DI ARRIVO:

1 5 J. ZARCO 39:44.497
2 40 A. RINS +2.715
3 22 S. LOWES +4.161
4 36 M. KALLIO +5.310
5 21 F. MORBIDELLI +7.958
6 12 T. LUTHI +9.408
7 11 S. CORTESE +9.926
8 7 L. BALDASSARRI +10.028
9 94 J. FOLGER +10.152
10 55 H. SYAHRIN +-1:32.468
11 39 L. SALOM +-1:31.738
12 1 T. RABAT +-1:31.596
13 77 D. AEGERTER +-1:30.597
14 95 A. WEST +-1:23.792
15 73 A. MARQUEZ +-1:23.562
16 23 M. SCHROTTER +-1:18.290
17 25 A. SHAH +-1:17.676
18 88 R. CARDUS +-1:17.417
19 44 S. ODENDAAL +-1:16.968
20 30 T. NAKAGAMI +-1:16.308
21 4 R. KRUMMENACHER +-1:16.021
22 19 X. SIMEON +-1:08.639
23 70 R. MULHAUSER +-1:07.773
24 10 T. WAROKORN +-58.575
25 66 F. ALT +-57.783
26 60 J. SIMON +-41.882
27 51 Z. ZAIDI +-39.382
28 2 J. RAFFIN +-38.596
RT 96 L. ROSSI 32:15.712
RT 3 S. CORSI 1:49.580

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

enrico.giorgi@olimpiazzurra.com

Foto: pagina Fb Johann Zarco

Lascia un commento

Top