F1, GP Bahrain 2015, pagelle: Hamilton sontuoso, Raikkonen iceman, Vettel impreciso

Hamilton-Mercedes-FOTOCATTAGNI2.jpg

E’ tempo di pagelle per i protagonisti del quarto round del Mondiale di F1 2015. Sul tracciato di Sakir (Bahrain) ci si aspettava una gara più equilibrata tra Mercedes e Ferrari e questo in parte si è visto grazie alla straordinaria gara disputata da Kimi Raikkonen. Tuttavia, la terza vittoria in 4 gare di Lewis Hamilton certifica la grandissima prestazione sia del pilota inglese che della W06 pertanto, in Casa Ferrari, si dovrà ancora lavorare.

Lewis Hamilton 10: Il dominatore di quest’inizio di stagione. Semplicemente perfetto e in gestione della propria velocità con la sua macchina. 93 punti in classifica generale, 27 punti di vantaggio sul secondo Nico Rosberg esprimono la superiorità del britannico. Probabilmente la miglior versione di Hamilton in F1

Kimi Raikkonen 9: E’ ritornato Iceman. Velocissimo in gara, come ai bei tempi e ottima sensibilità di guida . Un finlandese redivivo e un secondo posto che vale tanto anche per gli equilibri in suadra

Nico Rosberg 6.5: Gara migliore del solito per Nico che in pista ha fatto vedere grande aggressività nel confronto ruota a ruota con le Ferrari ma con un Lewis così c’è poco da fare. Paga caramente un errore al penultimo al giro che gli costa il secondo posto.

Sebastian Vettel 5: Insufficienza per Seb per i tanti errori in una gara decisamente sotto tono per lui. Un quinto posto che ha il sapore della sconfitta anche rispetto a quello che ha fatto Raikkonen. Una domenica da dimenticare per il 4 volte campione del mondo.

Fernando Alonso 7: Doverosa menzione per lo spagnolo, il cui 11esimo posto deve essere valutato positivamente visto con quale vettura gareggia, basta vedere i problemi di Button che non hanno consentito all’inglese di disputare la gara

Daniel Ricciardo 8: Con una macchina che ha tanti problemi, non ultimo quello che ha visto il problema al motore che non è costato il ritiro all’australiano, Ricciardo ha fatto un piccolo miracolo con il sesto posto. Una vera dimostrazione di classe.

Toro Rosso 4: Problemi di prestazione e affidabilità per la scuderia “parente” di Red Bull. I problemi del propulsore Renault si sono riflessi nel corso del week-end in Bahrain

Mclaren 4: Vedere un team prestigioso come quello di Woking lottare per le posizioni di rincalzo o per finire semplicemente le gare fa riflessione. Inoltre, come detto, il ritiro preventivo di Button è un campanello di allarme importante.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

giandomenico.tiseo@olimpiazzurra.com

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top