Equitazione: Franco chiude secondo al Riviera Sun Tour, grande Morganti nel paradressage

Equitazione-Sara-Morganti-FISE.jpg

Nella giornata di domenica, l’attenzione per gli appassionati del mondo equestre era rivolta soprattutto alla finale di Coppa del Mondo di salto ostacoli, che in quel di Las Vegas ha visto il trionfo del campione olimpico elvetico Steve Guerdat (clicca qui per saperne di più). Vi sono però tanti altri eventi che hanno avuto luogo ieri: vediamo alcuni dei risultati più importanti.

A San Giovanni in Marignano, si è chiusa la quarta ed ultima settimana di gare valide per il Riviera Sun Tour 2015. La vittoria del Grand Prix finale, una prova a due manche con ostacoli ad 1.50 metri, è andata all’irlandese Nial Talbot su Nicos de la Cense, capace di terminare i due percorsi senza errori, con un tempo conclusivo di 35″96. I colori italiani sono stati egregiamente difesi da Francesco Franco e Banca Popolare di Bari Cassandra, che hanno ottenuto la seconda posizione con il tempo di 37”86, mentre il podio è stato completato dall’ottimo Luca Marziani su Saxo Des Hayettes (40”76). Piazzamento di rilievo anche per l’amazzone Giulia Martinengo Marquet su Fixdesign Funke Van’t Heike, sesta con una penalità su un ostacolo della seconda manche (0/4; 37”99).

Nel piccolo Grand Premio, una prova mista con ostacoli ad 1.45 metri, la vittoria ha invece sorriso a Gianni Govoni e Bobolensky, che hanno chiuso con un crono di 32”07. Sul podio anche il tedesco Jörne Sprehe su Luan 1509 (32″92) e l’irlandese Nicola Fitzgibbon su Poker Des Dames (32″96). Nella top ten troviamo anche Andrea Benatti, quinto su L’Obsession (34”09), Vincenzo Chimirri, settimo su Gayatri Van’t Welthof (34”98) e ancora Francesco Franco, ottavo, questa volta in sella a Quintor (35”51).

Per il concorso completo, il week-end è stato caratterizzato dal CIC due stelle di Belton Park, in Inghilterra, che ha visto il quarto posto dell’amazzone azzurra Vittoria Panizzon su Bonne Amie (48.60 punti negativi, tutti accumulati nella prova di dressage). La vittoria è andata al padrone di casa Oliver Townend su Note Worthy (42.20) davanti al connazionale Tom McEwen su Toledo De Kreser (46.20) ed alla tedesca Britta Esser su Escorial146 (47.90).

Nel CIC tre stelle, sempre a Belton Park, ha trionfato invece lo statunitense Clark Montgomery su Loughan Glen (41.40), precedendo in classifica l’australiano Bill Levett su Shannondale Titan (42.60) ed il binomio locale formato da Kitty King e Perismmon (47.40).

A Sommacampagna (Verona), il CDI tre stelle di dressage ha visto lo svedese Mattias Jansson vincere il Grand Prix Freestyle su Costantine P (70,925%) davanti all’ungherese Nikolett Szalay su Willy The Hit (68,250%) ed all’azzurro Pierluigi Sangiorgi su Florence (64,075%). Ma, per l’Italia, il risultato più importante è arrivato dalla campionessa mondiale di paradressage Sara Morganti, che su Royal Delight ha ottenuto l’incredibile punteggio di 81.083% nella prova Freestyle del Grado IA. Ottima anche la prestazione di Francesca Salvadè, vincitice del Grado II s Muggel 4 (71.667%).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FISE (sito ufficiale)

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top