Seguici su

Tennis

Chi è più forte tra Sinner e Alcaraz? Panatta prende posizione e spiega chi vincerà di più

Pubblicato

il

Jannik Sinner e Carlos Alcaraz
Sinner e Alcaraz / LaPresse

In attesa di capire quando si esaurirà definitivamente il percorso agonistico di Novak Djokovic, tiene banco la rivalità del presente e (con ogni probabilità) del futuro tra Jannik Sinner e Carlos Alcaraz per lo scettro del tennis mondiale. L’azzurro e lo spagnolo al momento sembrano i giocatori più attrezzati per dettare legge nel circuito ATP da qui ai prossimi anni, dopo aver già dimostrato di poter vincere degli Slam (2 a 1 per l’iberico a livello di titoli Major).

Adriano Panatta, durante “La Domenica Sportiva” sulla Rai, ha espresso il suo punto di vista su questo dualismo in vista del futuro: “Se entrambi si affrontano al 100% della forma, è ancora un pochino meglio lo spagnolo. Però allo spagnolo basta essere al 98% per perdere, perché Sinner è più continuo. Per questo l’italiano vincerà più tornei“.

L’ex tennista numero 4 al mondo e vincitore nel 1976 del Roland Garros e degli Internazionali d’Italia ha poi aggiunto sui big three: “L’era dei Federer, Nadal e Djokovic è alla fine. Nadal penso smetterà dopo il Roland Garros, Djokovic potrebbe ritirarsi a fine anno, perché nel 2025 avrebbe 38 anni e si sta rendendo conto di non riuscire più a continuare come vorrebbe lui. Al Roland Garros spero che Nadal trovi Djokovic al primo turno: mi dispiacerebbe molto se uno che ha vinto 14 volte a Parigi uscisse contro uno qualunque“.