Seguici su

Basket

Basket femminile: nella 24a giornata di Serie A1 volano Schio e Bologna, Campobasso vince in volata

Pubblicato

il

Cecilia Zandalasini
Zandalasini / Credit: Ciamillo (Elio Castoria)

Sono tutte le favorite di oggi a vincere nel terzetto di gare che chiude la 24a giornata della Serie A1 2023-2024. Dopo un ampio antipasto di ieri, la domenica cestistica vede Campobasso, Virtus Bologna e Schio portare a casa i due punti in maniere ben diverse l’una dall’altra.

RMB BRIXIA BASKET-LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 67-72
Brescia parte molto forte, con il trio Louka-Zanardi-Garrick che colpisce da dovunque possa. Nel finale di primo quarto si accende anche Skoric ed è 25-13, poi Tassinari da tre sigla il 30-15, ma da qui Campobasso, trascinata da Quinonez, Trimboli e Morrison, si mette a ricucire lo strappo punto dopo punto senza sbagliare praticamente più nulla. Risultato: 40-45 all’intervallo. Si continua punto a punto un po’ per tutto il match, con la Magnolia che riesce a sfruttare un’altra arma offensiva, Mistinova nel terzo quarto. Nonostante un’ottima Dedic negli ultimi 10′, l’RMB rischia la rimonta, arrivando fino al -1 con Zanardi a 25″ dal termine, ma dopo il 2/2 di Trimboli Garrick sbaglia la tripla dell’overtime. Morrison segna gli ultimi due punti e Campobasso resta in lotta per il quarto posto.
TOP SCORER
BRIXIA – Louka 16, Tassinari 14, Zanardi 12
CAMPOBASSO – Morrison 16, Trimboli 13, Dedic 12

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI 81-63
Le V nere respingono subito lo 0-4 iniziale sardo con il blocco italiano e Rupert (11-4). Carangelo e Raca provano a reggere da sole contro le padrone di casa, e a fine primo quarto è 25-15. Quando comincia a ingranare Hollingshed per Sassari qualcosa cambia, dal momento che seguitano a sbloccarsi, pian piano, tutte le compagne. All’intervallo, così, si arriva sul 40-35 e più incertezza. Dal 40-37, però, arriva il parziale bolognese che mette quasi la parola fine al match. Dojkic, Andrè e Pasa firmano il 13-0 che indirizza il tardo pomeriggio della Segafredo Arena, senza che ci sia più alcuna possibilità per le ospiti di rientrare. La lotta per le prime tre posizioni rimane aperta, quella dal settimo al nono anche.
TOP SCORER
BOLOGNA – Zandalasini 20, Pasa e Andrè 12
SASSARI – Raca 15, Kaczmarczyk 13, Joens 9

ALAMA SAN MARTINO DI LUPARI-FAMILA WUBER SCHIO 43-85
Match senza storia, quello del PalaLupe con il Famila che riesce a indirizzarlo con due quarti identici (da 22-5) nella prima metà di gara. La prova del fatto che Schio non ha bisogno di fare particolare fatica in questa occasione è data dal fatto che nessuna gioca meno di 15’54” (Sottana) e più di 24’06” (Verona). In sostanza, minutaggi molto equi. Una reale cronaca è sostanzialmente quasi superflua, visto l’andamento: basti rimarcare come, nella sostanza, l’affondo del primo quarto (che poi genera anche quello del secondo) è dato per larga misura dal dominio totale sotto canestro di Schio.
TOP SCORER
SAN MARTINO DI LUPARI – Turcinovic 9, Soule e Conte 6
SCHIO – Guirantes 17, Reisingerova 13, Juhasz 12

CLASSIFICA

1 Venezia 38
2 Schio, Bologna 36
4 Sesto San Giovanni, Campobasso 32
6 Ragusa 25
7 San Martino di Lupari, Roma, Sassari 18
10 Brixia 14
11 Faenza 8
12 Milano, Battipaglia 4