Seguici su

Scherma

Scherma, domani a Sint Niklaas saranno 8 le sciabolatrici azzurre nel tabellone principale

Pubblicato

il

Irene Vecchi - Bizzi
Irene Vecchi - Bizzi

La testa di tutte e tutti è già proiettata a domenica, ma prima c’è una prova individuale di Coppa del Mondo 2023-2024 di sciabola femminile da onorare. È vero che in coda a questa settimana ci sarà la gara a squadre decisiva in chiave Parigi 2024, l’ultima che assegna punti per la qualificazione olimpica, e l’Italia si gioca tantissimi; ma oggi a Sint Niklaas (Belgio) sono andate in scena le qualificazioni per il tabellone principale, che si svolgerà domani.

Martina Criscio e Chiara Mormile erano già ammesse alla giornata clou di domani, per diritto di ranking, mentre erano in 10 le sciabolatrici italiane, convocate dal CT Nicola Zanotti impegnate in pedana oggi. Dopo la fase a gironi Irene Vecchi ed Eloisa Passaro sono risultate essere tra le migliori 16 di giornata e hanno quindi staccato direttamente il biglietto per i trentaduesimi di finale. Vecchi ha portato a termine sei assalti perfetti, in cui ha sempre vinto e incassato appena 9 stoccate, mentre Passaro ha vinto cinque dei suoi sei incontri disputati, risultando parecchio convincente.

Dopo questa prima fase nessuna azzurra ha lasciato la competizione, ma le altre sono state dirottate verso gli assalti preliminari. Qui in 4 sono riuscite a superare i vari turni, facendo arrivare così a 8 il numero totale di italiane che saranno protagoniste domani. Dopo un percorso complicato ma vincente possono esultare Rossella Gregorio, Claudia Rotili, Alessia Di Carlo e la giovane Manuela Spica, che in questa stagione sta sempre di più facendo vedere di poter competere con le migliori.

Si fermano purtroppo nell’ultimo assalto di giornata Giulia Arpino, Michela Battiston (che dovrà riposarsi bene e ricaricare le batterie in vista di dopo domani) e Benedetta Fusetti. Stop invece nel turno precedente per Mariella Viale. Domani gli assalti del primo turno inizieranno alle 10.00, per poi dare spazio dalle 15.00 alle fasi finali. Invece domenica orologio fissato alle 9.00, quando il quartetto azzurro, composto da Michela Battiston, Martina Criscio, Chiara Mormile e Irene Vecchi, si giocherà il tutto per tutto con il sogno olimpico alla portata.