Seguici su

Pallavolo

Volley, Civitanova vola in semifinale di Champions League! Eliminato l’Halkbank di Ngapeth, ora derby con Trento?

Pubblicato

il

Civitanova
Civitanova / Photo LiveMedia/Luigi Mariani

Civitanova si è qualificata alle semifinali della Champions League di volley maschile. La Lube ha sconfitto l’Halbank Ankara per 3-1 (25-23; 20-25; 25-15; 25-23) di fronte al proprio pubblico dell’Eurosuole Forum, dopo aver già battuto la quotata compagine turca per 3-1 nel confronto d’andata disputato settimana scorsa. I cucinieri hanno chiuso il discorso passaggio del turno dopo aver conquistato due set, meritandosi il diritto di proseguire la propria avventura nella massima competizione europea per importanza.

I ragazzi di coach Chicco Blengini hanno liquidato con una prova di forza un avversario di rango, che nei playoff aveva fatto fuori i polacchi dello ZAKSA Kedzierzyn-Kozle (vincitori delle ultime tre edizioni del torneo). La compagine marchigiana è tornata tra le quattro grandi d’Europa dopo ben quattro anni (nelle ultime tre occasioni era uscita ai quarti di finale) e ora se la dovrà vedere con la vincente di Trento-Berlino: tutto lascia pensare a un derby contro i Campioni d’Italia, che hanno liquidato i tedeschi per 3-0 nella sfida d’andata.

Con buona probabilità ci sarà una formazione del Bel Paese all’atto conclusivo, pronta a incrociare un avversario tra i polacchi dello Jastrzebski Wegiel e i turchi dello Ziraat Bankasi Ankara. Oggi si sono messi in bella mostra l’opposto Adis Lagumdzija (15 punti, 4 muri) e gli schiacciatori Marlon Yant (18 punti) e Aleksandar Nikolov (17) sotto la regia di Jakob Thelle (ha sostituito Luciano De Decco dopo un paio di scambi per un problema intestinale), al centro Barthelemy Chinenyeze (3) e Simone Anzani (4), Fabio Balaso il libero. A qualificazione acquisita c’è stato spazio anche per Enrico Diamantini, Mattia Bottolo (2), Jacopo Larizza (3). All’Halkbank Ankara di Boban Kovac non sono bastate le stelle Earvin Ngapeth (17), Nimir Abdel-Aziz (13) e John Perrin (10).

LA CRONACA DELLA PARTITA

Civitanova parte a razzo con un micidiale parziale di 7-1 in avvio del primo set: Nikolov glaciale con vincente e muro, Anzani impeccabile con primo tempo e muro, errore offensivo di Abdel-Aziz. La Lube deve tenere a bada Ngapeth e Abdel-Aziz (9-7), poi Yant stampa l’opposto avversario prima di uno scambio di errori al servizio (13-11). L’ace di Lagumdzija vale l’allungo (15-12), ma Ngapeth e Abdel-Aziz riportano l’Halkbank in scia (15-14). Lotta serratissima fino al 19-19, poi un muro di Lagumdzija vale il break (21-19) confermato dal vincente di Nikolov (23-21) e poi i cucinieri chiudono i conti.

L’Halkbank torna in campo pimpante e allunga con un sontuoso Ngapeth (7-3), poi si vedono anche Abdel-Aziz e Perrin (11-6). Il martello francese continua a incidere (15-10), ma la Lube non demode e resta a galla con Yant (14-16). Ace di Abdel-Aziz ed errore di Nikolov, i turchia volano sul 21-17 e controllano riuscendo così a pareggiare i conti. Testa a testa rovente in avvio di terzo set, dove Lagumdzija e Anzani si mettono in bella mostra (9-8). Poco più tardi arriva il break dei ragazzi di Chicco Blengini: vincente di Lagumdzija, trattenuta di Abdel-Aziz, fiondata di Yant ed errore offensivo di Matic per il 16-12.

I padroni di casa sono scatenati e scappano via definitivamente: bordata di Yant, attacco out di Matic, muro di Anzani su Ngapeth ed errore di Ngapeth per il 20-12. Il sestetto marchigiano deve soltanto controllare, vince il set e guadagna la qualificazione alle semifinali. A quel punto si gioca soltanto per le statistiche, la Lube vince anche il quarto set e festeggia in toto.