Seguici su

Basket

NBA, risultati della notte (8 gennaio): Indiana supera Boston, Antetokounmpo non basta a Milwaukee. Bene Clippers e OKC

Pubblicato

il

Sono sei le partite di una notte NBA che vede ancora una volta protagonista i Jazz. Sono otto le vittorie nelle ultime dieci partite per Utah, che espugna anche il campo dei Milwaukee Bucks con un perentorio 132-116, chiudendo già la pratica all’intervallo sul +31 (77-46). Non è bastata ai Bucks la tripla doppia di Giannis Antetokounmpo (25 punti, 11 assist e 10 rimbalzi), che ha provato a far rientrare Milwaukee nel terzo quarto (44-23), ma a chiuderla ci hanno pensato Lauri Markkanen (21 punti e 14 rimbalzi) e Jordan Clarkson (21 punti). Simone Fontecchio è sempre in quintetto, ma ha una serata storta al tiro e finisce con 5 punti, 3 rimbalzi e 1 assist in 31 minuti di gioco.

Finale infuocato tra Indiana e Boston. I Celtics, senza Jayson Tatum (problema alla caviglia), sembrano poterla chiudere in lunetta sul 131 pari, ma gli arbitri cambiano la loro decisione e cancellano il fallo fischiato a Buddy Hield. Sull’azione successiva è Porzingis a fare fallo a cinque decimi dalla fine sulla tripla di Bennedict Mathurin. Dentro due liberi e vittoria 133-131 per i padroni di casa. Proprio Mathurin è il miglior marcatore di Indiana con 26 punti dalla panchina, complice l’infortunio di Tyrese Haliburton nel 2° quarto per uno stiramento alla coscia sinistra; mentre Boston cade nonostante i 40 punti di Jaylen Brown.

Dopo la sconfitta nel derby con i Lakers, i Los Angeles Clippers ritrovano immediatamente la vittoria e lo fanno grazie ad un netto 138-111 contro i Phoenix Suns. James Harden mette a referto una doppia doppia da 19 punti, 10 rimbalzi, con anche 7 assist, ma è tutto il quintetto dei Clippers ad andare oltre la doppia cifra, con 25 punti di Paul George e 17 di Kawhi Leonard. Phoenix ha un Kevin Durant da 30 punti ed un Devin Booker da 20.

Settima vittoria nelle ultime dieci partite per gli Oklahoma City Thunder, che continuano a mettere pressione a Minnesota nella lotta per la prima posizione ad Ovest. OKC vince 136-128 sugli Washington Wizards, trascinata dalle sue stelle, Shai Gilgeous-Alexander (32 punti) e Chet Holmgren (31 punti), ma fondamentale anche il contributo di Jalen Williams con 21 punti, 10 assist e 7 rimbalzi. Gallinari resta sempre in panchina e probabilmente attende la cessione, con Washington che ha in Jordan Poole il migliore con 24 punti.

I Miami Heat perdono per un infortunio alla mano Kyle Lowry, ma vincono comunque 120-113 contro gli Houston Rockets, trascinati dalla doppia doppia di Bam Adebayo (22 punti e 12 rimbalzi) e dai 28 punti di Tyler Herro. Ai Rockets non bastano i 32 punti di Fred VanVleet.

Dopo la vittoria casalinga di tre giorni fa, i Chicago Bulls battono nuovamente gli Charlotte Hornets e questa volta lo fanno in trasferta e dopo un tempo supplementare. Finisce 119-112 per Chicago, guidata dai 27 punti di Coby White e dalla doppia doppia di Andre Drummond (21 punti e 15 rimbalzi). A Charlotte non basta un clamoroso Terry Rozier da 39 punti e 8 assist.

RISULTATI DELLA NOTTE NBA

Charlotte Hornets – Chicago Bulls 112-119 d.t.s
Indiana Pacers – Boston Celtics 133-131
Washington Wizards – Oklahoma City Thunder 128-136
Miami Heat – Houston Rockets 120-113
Milwaukee Bucks – Utah Jazz 116-132
Los Angeles Clippers – Phoenix Suns 138-111

Foto: LaPresse