Seguici su

Ciclismo

Ciclismo, Mads Pedersen: “Odio i ritiri, anche se mi permette di migliorare non me ne frega un c***o”

Pubblicato

il

Mads Pedersen

Uno dei corridori più talentuosi nel World Tour, capace spesso e volentieri di rivaleggiare con i big del calibro di Mathieu van der Poel, Wout van Aert e Tadej Pogacar. Mads Pedersen guarda alla prossima stagione ma lo fa con un velo di polemica, disgustando gli allenamenti in altura diventati ormai d’abitudine per quasi tutto il gruppo.

Le parole del danese a Velo: “Li odio dannatamente. Mai! Anche se il mio allenatore me lo chiedesse, direi di no. Anch’io ho una vita. Anche se mi permette di migliorare dell’1 o 2%, non me ne frega un c***o! L’ho provato una volta ed è stata la peggiore esperienza di sempre”.

E ancora: “Non voglio piazzarmi sulla cima di una montagna per tre settimane. Non vedo la mia famiglia, poi vado direttamente alle gare per quattro settimane stando via per due mesi in totale. Sono semplicemente troppo un uomo di famiglia per farlo”.

Parlando ancora della famiglia: “Passiamo 220 giorni con la valigia pronta, quindi rifarla quando non ci sono gare non è necessario, ma a mia moglie piace girare e fare qualche vacanza”. 

Foto: Lapresse