Seguici su

Pallavolo

Volley femminile, le migliori italiane della 5a giornata. Malinov risale la china, Bracchi il nome nuovo

Pubblicato

il

Ofelia Malinov

LE MIGLIORI ITALIANE DELLA 5ª GIORNATA DI SERIE A1 DI VOLLEY FEMMINILE

EMMA GRAZIANI: Che partita per la centrale di Firenze che chiude con 15 punti all’attivo, l’83% in attacco, 3 muri, 1 ace e contribuisce così alla terza vittoria consecutiva delle toscane.

OFELIA MALINOV: In contemporanea con l’accorata intervista su Supervolley, arriva una prestazione di grande sostanza a Pesaro per l’alzatrice di Chieri che sta ritrovando la giusta continuità.
NOEMI SIGNORILE: Nella sorprendente Cuneo di questo primo scorcio di stagione la certezza è sempre lei, l’alzatrice inossidabile che sta giocando su altissimi livelli e fa girare la squadra al meglio possibile. Applausi.
ALESSIA GENNARI: Nessuno si può permettere una settima (o ottava) giocatrice di questo spessore che spesso partendo dalla panchina riesce a fare la differenza. Entra in corsa a Scandicci e chiude con 6 punti, il 57% in ricezione e il 67% in attacco. Il sogno Parigi non è svanito.
CARLOTTA CAMBI: Nella giornata di grazia delle alzatrici italiane, la palleggiatrice di Pinerolo si ritaglia un ruolo da protagonista con un grande match contro Busto, dove anche le iniziative personali in attacco fruttano ben 5 punti preziosi.
MARTINA BRACCHI: Altro nome su cui concentrare le attenzioni per il futuro. Gioca un buon match a Pinerolo la giovane schiacciatrice, anche se non basta per il primo successo stagionale. Chiude con 21 punti, il 57% in attacco e un rivedibile 34% in ricezione.
Photo LiveMedia/Filippo Tomasi