Seguici su

Senza categoria

Tennis, Lorenzo Musetti su Sinner: “E’ in grande forma, sarà il nostro asso nella manica in Coppa Davis”

Pubblicato

il

Lorenzo Musetti

Uno sguardo interessato. Lorenzo Musetti era presente quest’oggi all’evento organizzato da Intesa San Paolo al Fan Village del Pala Alpitour nell’ambito delle Atp Finals 2023. Una stagione tra alti e bassi per il carrarino che spera di concludere al meglio nelle Finali di Coppa Davis a Malaga (Spagna), dove ci sarà anche Jannik Sinner. L’altoatesino ha colpito l’attenzione di tutti ieri, grazie al successo nel match del Gruppo Verde contro Novak Djokovic.

Per la prima volta il n.1 del mondo è stato sconfitto dall’italiano, che domani dovrà vincere nuovamente contro Holger Rune per evitare qualunque calcolo e approdare al penultimo atto. Musetti, ai microfoni di Sky Sport ha sottolineato un concetto molto chiaro: “Le Finals sono un obiettivo per il prossimo anno per quanto mi riguarda. Jannik si è confermato, è il più in forma del torneo. Tutti ce lo invidieranno a Malaga, sarà il nostro asso nella manica. Spero possa vincere il titolo qui a Torino“.

Grande partecipazione emotiva da parte del pubblico, come la partita di ieri sera ha dimostrato. “E’ come se tutti gli italiani avessero giocato la partita di Jannik, c’è stato un grande tifo sugli spalti che lo ha aiutato nei momenti di difficoltà a tirare fuori il meglio di sé. Sarei un bugiardo se dicessi che non avrei voluto essere lì al suo posto, spero in futuro di poter giocare partite del genere“, ha aggiunto Musetti all’ANSA.

In conclusione, il toscano ha specificato anche: “E’ stato un grande show, tutti e due hanno sbagliato poco, è stata una partita molto tattica, non ci sono stati tanti scambi perché la superficie è molto rapida. Jannik ha servito molto bene e ha variato molto bene la battuta, appena ha potuto ha accelerato e chiuso lo scambio, ha vinto sugli scambi medio-lunghi. E’ una partita che ha fatto benissimo al movimento del tennis italiano ma in generale allo sport. La speranza è che i giovani si appassionino sempre di più al tennis“.

Foto: LaPresse