Seguici su

Senza categoria

Scherma, Avola e la rivelazione Lombardi sul podio nel fioretto in Coppa del Mondo. Trionfa Massialas

Pubblicato

il

La Coppa del Mondo 2023-2024 di fioretto maschile inizia sotto la stella di Alexander Massialas. Nella prima tappa disputata quest’oggi a Istanbul lo statunitense ha fatto valere la classe e la propria posizione nel ranking per imporsi dopo un percorso spettacolare. L’americano ha sconfitto in finale per il rappresentante di Hong Kong Ka Long Cheung per 15-12 dopo un incontro molto combattuto; per l’argento olimpico di Rio è la sesta vittoria in un appuntamento di questo prestigio. E’ subito però grande Italia in Turchia, con Giorgio Avola e Giulio Lombardi che salgono sul terzo gradino del podio dopo un’entusiasmante cavalcata.

Avola e Lombardi, entrambi provenienti dalle qualificazioni di ieri, quest’oggi sono stati grandi protagonisti. Avola ha iniziato il suo cammino vincendo 15-13 contro l’americano Ethan Gassner per poi proseguire battendo 15-12 il ceco Alexander Choupentich. Agli ottavi di finale l’azzurro ha trovato sulla sua strada il polacco Michal Seiss, imponendosi 15-11 per poi dominare nei quarti (15-7) il sorprendente nipponico Shunsuke Baba. Il classe 1989 si è poi arreso in semifinale al fenomenale Massialas (15-8). Lombardi invece è stato il re dei derby italiani, mandando a casa al primo turno Daniele Garozzo (15-14) e agli ottavi di finale Alessio Foconi (15-8); per Giulio poi straordinaria la vittoria ai quarti sul giapponese Nagano (15-10) prima di arrendersi 15-8 nell’assalto in semifinale disputato contro Cheung. Per il ventunenne italiano questo è il primo podio in assoluto in Coppa del Mondo in un giorno che regala alla scherma italiana un nuovo talento. 

Gli italiani però erano assai numerosi quest’oggi a Istanbul. Si ferma al secondo turno Davide Filippi, che dopo aver battuto nel match d’esordio Il giapponese Kazuki Iimura lotta fino in fondo nell’assalto contro il quotato francese Enzo Leforte, che la spunta in volata per 15-11. Finisce ai sedicesimi di finale il cammino per Guillaume Bianchi, che si arrende 15-5 al n.1 del ranking e vincitore odierno Massialas. Stesso turno fatale anche per Edoardo Luperi, che dopo convinto nell’assalto contro il britannico James-Andrew Davis, è uscito sconfitto per 15-7 contro il transalpino Rafel Savin.

Sono due invece gli azzurri che si sono arresi al primo turno. Filippo Macchi è stato sorpreso da Chun Choi in un assalto deciso in volata con il rappresentante di Hong Kong che si è imposto per 15-12. Molta sorpresa invece per l’eliminazioni di Daniele Garozzo arrivata all’ultima e decisiva stoccata nel derby azzurro contro un Giulio Lombardi che poi si è rivelato straordinario protagonista di giornata eliminando tra gli altri anche Alessio Foconi.

Si torna in pedana domani per la prova a squadre che darà punti pesanti in ottica ranking per la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi 2024, dove comunque la nazionale azzurra dorme sogni relativamente tranquilli. Foconi, Garozzo, Macchi e Bianchi sono i convocati di Cerioni, che inizieranno il loro percorso dagli ottavi di finale contro la vincente di Uzbekistan-Ucraina.

Foto: Bizzi-Federscherma