Seguici su

Nuoto

Nuoto, Alberto Razzetti dopo il record nei 400 misti: “Non credevo di farcela, posso migliorare ancora in vasca”

Pubblicato

il

Alberto Razzetti

Lo vedevo come un record storico, non pensavo di poterlo battere in passato“. Parole e musica di Alberto Razzetti, che ai Campionati Italiani Assoluti invernali di Riccione ha scritto una nuova pagina del nuoto tricolore, aggiornando il record dei 400 misti che resisteva da ben sedici anni.

Una gara meravigliosa per il ligure, che ha incollato ai sediolini tutti gli spettatori. Si vedeva fosse una gara speciale dal suo passo e al tocco della piastra è arrivato quel che ci si aspettava: nuovo primato italiano in 4’09”29, abbattendo il precedente record di 59 centesimi sedici anni dopo Luca Marin e conquistando sia il pass per i Mondiali che, soprattutto per i Giochi 2024 a Parigi.

Abbiamo lavorato tanto e dobbiamo proseguire su questa strada – afferma ai microfoni di Rai Sport – ma c’è spazio per migliorare in tutto. Dobbiamo partire da questi tempi, è un trampolino di lancio“. Non si nasconde Razzetti, consapevole di aver vissuto una tre giorni speciale dopo quanto fatto già vedere nei 200 misti.

E soprattutto, non vuole accontentarsi. Con il pass per Mondiali e Olimpiadi in tasca, ora Alberto tenterà di mantenere quantomeno questa condizione, se non migliorarla ulteriormente per poter essere il più competitivo possibile.

Foto: LaPresse