Seguici su

Formula 1

F1, Toto Wolff su Kimi Antonelli: “La F2 è un grande passo, diamogli tempo e non aspettiamoci il botto al primo anno”

Pubblicato

il

Anno dopo anno, Andrea Kimi Antonelli si sta confermando il fiore all’occhiello del programma giovani piloti Mercedes e nel 2024 sarà chiamato ad affrontare una sfida davvero molto complicata. Dopo aver vinto da rookie la Formula Regional Europea, il diciassettenne bolognese parteciperà infatti alla Formula 2 saltando completamente il passaggio intermedio della F3.

Un rischio calcolato da parte della Mercedes ed in particolare di Toto Wolff, che mise sotto contratto Kimi già nel 2018: “Abbiamo preso Kimi sotto la nostra ala diversi anni fa, e già allora era un ragazzo fantastico. Si vedeva il carattere, era forte. Lo abbiamo avuto nel garage e c’era molta fiducia. Nel karting ha conquistato degli ottimi risultati. Poi lo metti nelle formule junior, e vince ogni singolo campionato nel suo anno da rookie“, dichiara il manager austriaco (fonte: Autosport).

Sulle aspettative per Antonelli verso il 2024:Dobbiamo stare attenti però perché c’è molto hype intorno a lui. Passare direttamente alla F2 è un grande passo, perché quelle macchine sono più pesanti e molto più potenti. Se gli diamo tempo e non ci aspettiamo che faccia il botto al primo anno, credo che possa diventare un grande pilota in questo sport“.

F2, Kimi Antonelli: “Non voglio darmi delle aspettative, penso a imparare il più possibile”

Wolff non vuole sbilanciarsi sulla durata della permanenza del pilota italiano nella categoria cadetta:Dipende da come andrà. Sono macchine nuove, il che è un vantaggio, e tutto dipende da quanto si riesce ad essere veloci. Ci sono alcuni piloti forti che disputeranno la seconda stagione in F2. Vasseur ne ha uno (Bearman, ndr) che è molto quotato. Penso che a prescindere dal fatto che sia necessaria una stagione o due, Kimi deve dimostrare di essere pronto per un posto in F1. C’è un altro passo intermedio: dobbiamo concentrarci sulla F2, nient’altro“.

Foto: LiveMedia/Hasan Bratic/AvensImages