Seguici su

Completo

Equitazione: dopo i Campionati Italiani, l’Italia del completo punta a Parigi 2024

Pubblicato

il

Un fine settimana ricco di spunti e conclusioni. Dopo i Campionati Italiani 2023 di completo, il movimento italiano può ampiamente ritenersi soddisfatto di quanto si è organizzato e visto a Montelibretti (Roma), in occasione di un concorso nazionale e internazionale davvero interessante.

Alla fine a vincere è stato Pietro Sandei, ma tante sono state le dichiarazioni, rilasciate al sito federale, che hanno racchiuso i pensieri a tutti i livelli: dagli atleti al management.

Pietro Sandei: “Quella di oggi è una vittoria molto importante,  perché è stato un campionato molto combattuto. È una bellissima soddisfazione, insieme a Rubis de Prere abbiamo portato a termine delle giornate di gara di cui sono molto contento. Questa è una seconda medaglia d’oro per noi in un campionato italiano, ed arriva al termine di una stagione impegnativa e quindi oggi… la festeggiamo!”

Queste invece le dichiarazioni del presidente della FISE, Marco Di Paola: “Un fine settimana entusiasmante quello che ci ha offerto il settore del concorso completo. Abbiamo assistito ad un Campionato Italiano, inserito nel contesto del CCI4*-S, di altissimo livello, nel quale abbiamo visto scendere in campo i migliori atleti internazionali. La Nazionale della disciplina arriva da una stagione molto positiva, nella quale l’Italia ha conquistato la qualifica olimpica di squadra per i Giochi Olimpici di Parigi 2024. In queste giornate di gara al Centro Militare di Equitazione di Montelibretti abbiamo seguito alcuni tra i binomi azzurri che l’anno prossimo potrebbero rappresentare il tricolore a Versailles. È stato un Campionato Assoluto intenso e tecnico in cui amazzoni e cavalieri hanno dimostrato un ottimo stato di forma. Desidero rivolgere i miei complimenti agli atleti, a tutto lo staff tecnico e federale al Centro Equestre Militare di Montelibretti per l’impeccabile organizzazione.”

Infine, il punto di vista di Francesco Girardi, il Direttore Sportivo federale:È stato veramente un bel campionato: incerto fino alla fine. Abbiamo visto in campo numerosi binomi di livello, tra cui ovviamente le amazzoni e i cavalieri azzurri che hanno dimostrato uno stato di forma positivo e che l’anno prossimo inizieranno una preparazione mirata in vista dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, per i quali l’Italia del Completo ha conquistato la qualifica di squadra.”

Ricordiamo che l’Italia, presente anche alle Olimpiadi di Tokyo, in ottica olimpica riparte dal 7° posto maturato in terra nipponica, con l’allora squadra formata da Susanna Bordone, Arianna Schivo, Vittoria Panizzon e Stefano Brecciaroli.

Foto: Massimo Argenziano